Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccinati Johnson&Johnson, verso il richiamo a sei mesi dalla prima dose

© Sputnik . Pavel Lisitsyn Vaccinazione
Vaccinazione  - Sputnik Italia, 1920, 02.11.2021
Seguici su
Oggi la riunione del Comitato tecnico-scientifico dell’Aifa e poi seguirà la circolare del ministero della Salute. Il siero per la seconda dose sarà mRna.
In queste ore si deciderà come e quando somministrare il richiamo ai circa 1,6 milioni di italiani che hanno ricevuto l’immunizzazione con il vaccino monodose Johnson&Johnson.
Secondo gli studi, infatti, il siero della Janssen perde efficacia dopo alcuni mesi e l’obiettivo è quello di rafforzare le difese contro possibili nuovi contagi.
Oggi il comitato tecnico-scientifico dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) si riunirà per decidere su come e quando avviare questa campagna di richiamo, che non sarà obbligatoria.
In linea di massima, il richiamo, che sarà effettuato con un vaccino mRna, probabilmente Pfizer, sarà calendarizzato a sei mesi dalla prima dose.

I passi verso il richiamo

L’Italia, quindi, potrebbe seguire gli Stati uniti e la Germania nella strategia di immunizzazione e lanciare la campagna per il richiamo per chi ha ricevuto il J&J, l’unico siero monodose anti-Covid autorizzato in Europa dall’Ema.
Dopo la decisione dell’Aifa, il ministero della Salute farà seguire una circolare con i dettagli.
Ieri il sottosegretario alla Salute Pier Paolo Sileri aveva confermato che i richiami per i monodose potrebbero partire insieme a quelli per gli unltrasessantenni.
Pierpaolo Sileri - Sputnik Italia, 1920, 01.11.2021
Covid, Sileri: "Natale libero da restrizioni grazie al Green pass"
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала