Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

COP26, la conferenza sul clima di Glasgow

Seguici su
I leader mondiali concluderanno oggi il loro summit di due giorni, nell'ambito della Cop26, con una dichiarazione, nella quale si impegnano a porre fine alla deforestazione entro il 2030, con un impegno da 19,2 miliardi di dollari.
© REUTERS / Alberto Pezzali/Pool

Si è conclusa ieri a Glasgow la prima giornata della conferenza organizzata dalle Nazioni Unite per contrastare l’emergenza del surriscaldamento globale, chiamata Cop26 (ovvero ventiseiesima conferenza tra le parti).

Si è conclusa ieri a Glasgow la prima giornata della conferenza organizzata dalle Nazioni Unite per contrastare l’emergenza del surriscaldamento globale, chiamata Cop26 (ovvero ventiseiesima conferenza tra le parti). - Sputnik Italia
1/12

Si è conclusa ieri a Glasgow la prima giornata della conferenza organizzata dalle Nazioni Unite per contrastare l’emergenza del surriscaldamento globale, chiamata Cop26 (ovvero ventiseiesima conferenza tra le parti).

© REUTERS / Yves Herman

La prima tornata di lavoro ha palesato le prime difficoltà.

La prima tornata di lavoro ha palesato le prime difficoltà. - Sputnik Italia
2/12

La prima tornata di lavoro ha palesato le prime difficoltà.

© AP Photo / Erin Schaff/The New York Times

Per esempio, manca l’accordo tra gli Stati sulla data a cui fissare il raggiungimento delle zero emissioni di Co2: Biden ha impegnato gli USA a tagliare il traguardo entro il 2050, altri Stati, grandi inquinatori, ad esempio l’India, vogliono spostare tale limite al 2070.

Per esempio, manca l’accordo tra gli Stati sulla data a cui fissare il raggiungimento delle zero emissioni di Co2: Biden ha impegnato gli USA a tagliare il traguardo entro il 2050, altri Stati, grandi inquinatori, ad esempio l’India, vogliono spostare tale limite al 2070. - Sputnik Italia
3/12

Per esempio, manca l’accordo tra gli Stati sulla data a cui fissare il raggiungimento delle zero emissioni di Co2: Biden ha impegnato gli USA a tagliare il traguardo entro il 2050, altri Stati, grandi inquinatori, ad esempio l’India, vogliono spostare tale limite al 2070.

© REUTERS / Daniel Leal-Olivas/Pool

Il World Leaders Summit è stato aperto dal premier britannico Boris Johnson.

Il World Leaders Summit è stato aperto dal premier britannico Boris Johnson. - Sputnik Italia
4/12

Il World Leaders Summit è stato aperto dal premier britannico Boris Johnson.

© REUTERS / Alberto Pezzali/Pool

Nel suo discorso, Boris Johnson, padrone di casa alla Cop26, ha ricordato che siamo a "un minuto dalla mezzanotte, nell’orologio dell’Apocalisse" e ha ribadito che "esistono le tecnologie e i soldi" per vincere il cambiamento climatico: "serve la volontà".

Nel suo discorso, Boris Johnson, padrone di casa alla Cop26, ha ricordato che siamo a "un minuto dalla mezzanotte, nell’orologio dell’Apocalisse" e ha ribadito che "esistono le tecnologie e i soldi" per vincere il cambiamento climatico: "serve la volontà". - Sputnik Italia
5/12

Nel suo discorso, Boris Johnson, padrone di casa alla Cop26, ha ricordato che siamo a "un minuto dalla mezzanotte, nell’orologio dell’Apocalisse" e ha ribadito che "esistono le tecnologie e i soldi" per vincere il cambiamento climatico: "serve la volontà".

© REUTERS / Kevin Lamarque/Pool

Mentre Johnson parlava, Greta Thunberg ha rilanciato su Twitter l'appello a firmare una lettera aperta nella quale si accusano di tradimento i leader del mondo.

Mentre Johnson parlava, Greta Thunberg ha rilanciato su Twitter l'appello a firmare una lettera aperta nella quale si accusano di tradimento i leader del mondo. - Sputnik Italia
6/12

Mentre Johnson parlava, Greta Thunberg ha rilanciato su Twitter l'appello a firmare una lettera aperta nella quale si accusano di tradimento i leader del mondo.

© REUTERS / Jeff J Mitchell/Pool

Dopo Johnson, a prendere la parola è stato il Segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres. "Stiamo andando verso la catastrofe", ha detto, spiegando come sia necessario agire subito per "salvare l’umanità" e notando come esista una carenza di credibilità da parte dei governi sulle loro promesse nel campo del surriscaldamento globale.

Dopo Johnson, a prendere la parola è stato il Segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres. "Stiamo andando verso la catastrofe", ha detto, spiegando come sia necessario agire subito per "salvare l’umanità" e notando come esista una carenza di credibilità da parte dei governi sulle loro promesse nel campo del surriscaldamento globale. - Sputnik Italia
7/12

Dopo Johnson, a prendere la parola è stato il Segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres. "Stiamo andando verso la catastrofe", ha detto, spiegando come sia necessario agire subito per "salvare l’umanità" e notando come esista una carenza di credibilità da parte dei governi sulle loro promesse nel campo del surriscaldamento globale.

© REUTERS / Daniel Leal-Olivas/Pool

Non è più "il tempo delle parole, ma il tempo dell’azione" per affrontare la minaccia dei cambiamenti climatici. Lo afferma la regina Elisabetta, rivolgendosi ai leader della Cop26 di Glasgow in un videomessaggio.

Non è più "il tempo delle parole, ma il tempo dell’azione" per affrontare la minaccia dei cambiamenti climatici. Lo afferma la regina Elisabetta, rivolgendosi ai leader della Cop26 di Glasgow in un videomessaggio. - Sputnik Italia
8/12

Non è più "il tempo delle parole, ma il tempo dell’azione" per affrontare la minaccia dei cambiamenti climatici. Lo afferma la regina Elisabetta, rivolgendosi ai leader della Cop26 di Glasgow in un videomessaggio.

© Karwai Tang

"Da questo Cop26 mi aspetto che costruisca sui risultati del G20 e vada più in là". È quanto ha detto il premier Mario Draghi in un punto stampa a margine della Cop26.

"Da questo Cop26 mi aspetto che costruisca sui risultati del G20 e vada più in là". È quanto ha detto il premier Mario Draghi in un punto stampa a margine della Cop26. - Sputnik Italia
9/12

"Da questo Cop26 mi aspetto che costruisca sui risultati del G20 e vada più in là". È quanto ha detto il premier Mario Draghi in un punto stampa a margine della Cop26.

© AFP 2021 / Christopher Furlong / POOL

L’ultimatum alla Gran Bretagna è "sospeso", la discussione sulla pesca "continuerà domani" con Parigi e la commissione Ue: così il presidente Emmanuel Macron ha assicurato che non scatteranno misure allo scadere della mezzanotte.

L’ultimatum alla Gran Bretagna è "sospeso", la discussione sulla pesca "continuerà domani" con Parigi e la commissione Ue: così il presidente Emmanuel Macron ha assicurato che non scatteranno misure allo scadere della mezzanotte. - Sputnik Italia
10/12

L’ultimatum alla Gran Bretagna è "sospeso", la discussione sulla pesca "continuerà domani" con Parigi e la commissione Ue: così il presidente Emmanuel Macron ha assicurato che non scatteranno misure allo scadere della mezzanotte.

© REUTERS / Alberto Pezzali/Pool

A Glasgow presenti fra gli altri, oltre al padrone di casa Boris Johnson, Joe Biden, Angela Merkel, Emmanuel Macron, il premier giapponese Fumio Kishida, Narendra Modi, Justin Trudeau, il cardinale Piero Parolin per la Santa Sede e la presidente della commissione europea Ursula von der Leyen.

A Glasgow presenti fra gli altri, oltre al padrone di casa Boris Johnson, Joe Biden, Angela Merkel, Emmanuel Macron, il premier giapponese Fumio Kishida, Narendra Modi, Justin Trudeau, il cardinale Piero Parolin per la Santa Sede e la presidente della commissione europea Ursula von der Leyen. - Sputnik Italia
11/12

A Glasgow presenti fra gli altri, oltre al padrone di casa Boris Johnson, Joe Biden, Angela Merkel, Emmanuel Macron, il premier giapponese Fumio Kishida, Narendra Modi, Justin Trudeau, il cardinale Piero Parolin per la Santa Sede e la presidente della commissione europea Ursula von der Leyen.

© REUTERS / Yves Herman

I leader di Cina, il Paese che immette più gas-serra nell’atmosfera, Russia, Turchia e Brasile non sono a Glasgow.

I leader di Cina, il Paese che immette più gas-serra nell’atmosfera, Russia, Turchia e Brasile non sono a Glasgow. - Sputnik Italia
12/12

I leader di Cina, il Paese che immette più gas-serra nell’atmosfera, Russia, Turchia e Brasile non sono a Glasgow.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала