Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccino Covid, Vaia: "Obbligo per chi lavora con il pubblico"

© Foto : Ufficio stampa di INMI Lazzaro SpallanzaniFrancesco Vaia, direttore sanitario dell'Istituto Spallanzani di Roma
Francesco Vaia, direttore sanitario dell'Istituto Spallanzani di Roma - Sputnik Italia, 1920, 01.11.2021
Seguici su
Per il direttore sanitario dello Spallanzani è "arrivato il momento di infliggere il KO al Covid". Sul vaccino per gli under 12: "Non vedo la necessità".
Il governo deve "compiere un'azione coraggiosa" e "ampliare l'obbligo vaccinale a chiunque ricopre funzioni a contatto con il pubblico". Lo ha dichiarato il direttore sanitario dello Spallanzani, Francesco Vaia, in una intervista al Corriere della Sera.
"È arrivato il momento di infliggere il colpo del ko al Covid", ha affermato.
Per Vaia bisogna incrementare le vaccinazioni "su due fasce di popolazione: soggetti fragili e anziani, ma anche su tutti i non vaccinati e gli immunizzati con una sola dose, che purtroppo sono tanti".
Oltre all'obbligo vaccinale per chi lavora con il pubblico ritiene che il tampone non sia un "atto strategico" per ottenere il Green pass.
"Il test è una fotografia del momento, non di ieri e non di domani - ricorda - E non può surrogare il vaccino che, lo ripeto ancora, si è dimostrato un'arma efficace".

Vaccino per gli under 12

Vaia non ritiene necessario sottoporre alla vaccinazione contro il Covid-19 i bambini tra i 5 e gli 11 anni, per lo meno non in questo momento.
"Il mio non è scetticismo, il mio è realismo - sottolinea - Non vedo la necessità di proteggere una fascia anagrafica che non incide sulla curva epidemiologica". Poi chiarisce: "Anche l'Fda non ha detto di vaccinarli, ma solo che è provato che anche su di loro è efficace".
In Italia le dosi somministrate sono 89.851.272, mentre 44.779.642 persone, pari all'82,91% degli over 12, hanno completato il ciclo di immunizzazione, secondo il report di Aifa aggiornato a lunedì 1 novembre. Inoltre sono state somministrate 263.358 dosi addizionali e 1.316.568 richiami booster.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала