Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

USA: Il 31% degli americani ritiene che le elezioni del 2020 siano state rubate a Donald Trump

© AP Photo / Ross D. FranklinDonald Trump
Donald Trump - Sputnik Italia, 1920, 01.11.2021
Seguici su
Secondo un recente sondaggio del Public Religion Research Institute (PRRI) il 31% degli americani ritiene che le elezioni presidenziali del novembre 2020 siano state rubate a Donald Trump. Questa cifra comprende il 68% dei repubblicani, cioè oltre i due terzi di questi.
La dodicesima edizione dell'American Values ​​Survey (AVS) del PRRI, pubblicata oggi, lunedì primo novembre, è stata condotta tra il 16 e il 29 settembre tramite interviste online con un campione casuale di 2.508 adulti residenti in tutti i 50 stati degli Stati Uniti. I risultati del sondaggio fanno luce sull'atteggiamento degli americani nei confronti di una serie di questioni divisive ritenute sempre più diffusa della nazione e che gli analisti presumono possano avere un impatto sulle elezioni di medio termine del 2022. L'indagine ha anche sottolineato le relazioni tra media e tendenze politiche e religiose.
I risultati sembrano essere correlati alle fonti di notizie preferite dagli intervistati, poiché l'82% di coloro che ripongono la propria fiducia in Fox News più di qualsiasi altro media, ha condiviso la posizione secondo cui le elezioni del 2020 sarebbero state "rubate" o "truccate".
Tra gli intervistati che hanno mostrato fiducia nei media di destra come One America Network e Newsmax, la percentuale di coloro che sono d’accordo con questo punto di vista sale al 97 percento, mentre scende al 26 percento tra coloro che fanno riferimento ai media indipendenti e al 6 percento tra coloro che seguono media democratici.
Per quanto riguarda la correlazione con le credenze religiose, secondo lo studio, la maggioranza degli evangelici bianchi, il 60%, crede che a Trump sia stato negato il suo legittimo trionfo nella corsa alla rielezione.
Inoltre, quasi un terzo dei repubblicani è dell'opinione che la violenza possa essere necessaria per risolvere la pletora di problemi dell'America, nonché il 18% di tutti gli intervistati complessivamente. Infatti, alla specifica affermazione:
"Dato che le cose sono andate così lontano, i veri patrioti americani potrebbero dover ricorrere alla violenza per salvare il nostro paese".
Il 30% dei repubblicani, il 26% degli evangelici bianchi, il 17% degli indipendenti e l'11% dei democratici, ha detto di riconoscersi in tale frase.
Robert Jones, CEO e fondatore di PRRI, ritiene che i risultati illustrino una "significativa e progressiva polarizzazione negli Stati Uniti".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала