Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

COP26, primo giorno. Draghi: "differenze tra paesi ricchi e poveri"

© Karwai TangMario Draghi al COP26
Mario Draghi al COP26 - Sputnik Italia, 1920, 01.11.2021
Seguici su
La prima giornata del vertice COP26 a Glasgow va in archivio con una spaccatura fra grandi paesi e piccoli.
Le isole Maldive potrebbero scomparire entro la fine di questo secolo se non verrà fermato il cambiamento climatico, ha affermato il presidente del Paese, Ibrahim Solih.
Il presidente ha sottolineato che se i ritmi dell'aumento della temperatura si accelereranno dagli attuali 1,5 gradi ai 2, ciò sarà il "sintomo mortale" per le Maldive.
Solih ha invitato i paesi che inquinano di più a prendere maggiori impegni per raggiungere la neutralità carbonica.

"Le Maldive sono spesso citate tra i paesi che potrebbero scomparire dalla mappa per via della crisi climatica. Il mese scorso ho viaggiato tra le isole delle Maldive, sei di quelle che ho visitato stanno affrontando una forte erosione. Questo è solo un esempio di come la nostra popolazione convive con la dura realtà del cambiamento climatico. Una ad una le nostre isole vengono assorbite dal mare. Se non invertiamo questa tendenza, le Maldive smetteranno di esistere entro la fine di questo secolo", ha dichiarato Solih.

Draghi: "paesi più colpiti inquinano poco"

"Ci sono paesi che hanno cominciato a diventare più prosperi di recente e quindi loro dicono: "noi abbiamo questo problema, perché voi, paesi ricchi, avete inquinato quando noi non producevamo emissioni di gas serra, allora per quale motivo tutto il peso della riduzione delle emissioni deve scaricarsi su di noi?", ha detto Draghi in conferenza stampa dopo la prima giornata di lavori del vertice.
Il presidente del Consiglio italiano ha fatto complimenti al primo ministro delle Barbados Mia Mottley per il suo discorso sulla necessità di sostegno ai piccoli paesi insulari.
Mottley ha sottolineato nel suo intervento che la mancanza dell'assistenza finanziaria annunciata di 100 miliardi di dollari all'anno per i paesi vulnerabili è immorale e potrebbe portare a conseguenze fatali.

"Poi ci sono paesi che sono, forse, più colpiti dal cambiamento climatico, che emettono poco perché sono poveri oppure hanno un'economia basata sul turismo, sono piccole isole, ad esempio, i Caraibi. C'è stato un bellissimo, straordinario discorso del primo ministro delle Barbados stamattina, che ha descritto questa situazione", ha osservato Draghi.

Il vertice sul clima in Gran Bretagna

La 26° Conferenza delle Parti della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP26) si svolge a Glasgow dal 1° al 12 novembre. Al vertice partecipano rappresentanti di circa 200 paesi, tra cui capi di Stato e di governo, esperti ed attivisti.
Si prevede che nel corso del vertice sarà firmata una serie di documenti sulla riduzione delle emissioni di gas serra e sul raggiungimento della neutralità carbonica.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала