Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Cop 26, Greta Thunberg scettica: "Ci stiamo muovendo ancora nella direzione sbagliata"

© AP Photo / Bernat ArmangueAttivista Greta Thunberg alla conferenza di Madrid Cop25
Attivista Greta Thunberg alla conferenza di Madrid Cop25 - Sputnik Italia, 1920, 01.11.2021
Seguici su
Nel giorno d'inaugurazione della Cop26 a Glasgow, la giovane attivista ecologista svedese Greta Thunberg ha sottolineato che il mondo sta continuando a muoversi nella "direzione sbagliata" nell'affrontare la crisi climatica.
"Le emissioni globali sono ancora in aumento. Nel 2021 si prevede che assisteremo al secondo aumento più grande registrato finora. È un chiaro segno che ci stiamo ancora muovendo nella direzione sbagliata", sono state le dichiarazioni della Thunberg rilasciate ai microfoni della Bbc.
La Thunberg, che non è stata invitata ad intervenire in prima persona alla Cop 26, ha criticato aspramente le politiche già annunciate da Paesi quali USA e Regno Unito per il contenimento dell'aumento della temperatura terrestre, che a suo modo di vedere restano soltanto "sulla carta".
"La realtà è sempre un po' peggio di come non la presentano. Nel Regno Unito si dice che avete ridotto le emissioni del 44% dal 1990. Questo suona molto bene, ovviamente, sembra buono sulla carta, ma se guardi alle emissioni effettive, non è così", ha precisato la giovane attivista, rivolgendosi al giornalista Bbc.
Nel mirino, poi, anche il presidente americano Joe Biden, che secondo la 18enne avrebbe permesso un'espansione della "infrastruttura per i combustibili fossili" americana.
"E' un segno che non stanno realmente trattando la crisi climatica come un'emergenza", ha affermato la Thunberg.

Obiettivo 1,5 gradi a portata

Secondo la giovane attivista svedese, il mantenimento del riscaldamento globale al di sotto degli 1,5 gradi è e resta un risultato alla portata.
"Dipende da noi, se vogliamo che ciò accada", ha affermato la Thunberg.
In questo senso, fa fede la dichiarazione finale del G20, nella quale si legge che i Paesi del G20 restano "impegnati sull'accordo di Parigi per mantenere l'aumento della temperatura globale sotto i 2 gradi e di proseguire gli sforzi per limitarlo a 1,5 gradi".
Roma, Italia - Sputnik Italia, 1920, 29.10.2021
G20 e COP26 alle porte. Cosa attendersi

Greta Thunberg verso la candidatura in Svezia?

In conclusione della propria intervista, Greta Thunberg ha risposto ad una domanda circa una sua possibile candidatura alle elezioni in Svezia, ammettendo di non star prendendo "in considerazione di fare quel passo".
"Ciò di cui abbiamo bisogno è un grande cambiamento nella narrativa sulla crisi climatica, dobbiamo raggiungere una massa critica di persone che chiede il cambiamento. Per ora, è più efficiente farlo dalla strada che dall'interno", ha concluso la giovane attivista.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала