Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bolsonaro in Veneto tra fan e proteste: "Sono felice ed emozionato di essere qui"

© Alan SantosJair Bolsonaro tra le strade di Roma
Jair Bolsonaro tra le strade di Roma - Sputnik Italia, 1920, 01.11.2021
Seguici su
Ad Anguillara Veneta, dove è nato il bisnonno Vittorio, per la cittadinanza onoraria. Cariche contro i manifestanti a Padova, dove è prevista la visita alla Basilica di Sant'Antonio.
Dopo la tappa di Roma, dove ha partecipato al G20, il presidente brasiliano Jair Bolsonaro si è concesso un’altra giornata in Italia tornando alle sue radici, ad Anguillara Veneta, provincia di Padova, cittadina che ha dato i natali al bisnonno Vittorio.
Ma la visita e anche la decisione della sindaca leghista del piccolo comune, Alessandra Buoso, di dare la cittadinanza onoraria a Bolsonaro hanno scatenato polemiche, sia politiche che di piazza.
Non solo cortei, però, il presidente brasiliano ha avuto anche un piccolo bagno di folla tra i suoi fan.

“Emozionato di essere qui”

Il capo di stato brasiliano, atterrato a Venezia in mattinata, si è diretto ad Anguillara, evitando il sit-in convocato davanti alla chiesa del Paese e al Municipio dove avrebbe dovuto ricevere la cittadinanza, in onore dei suoi avi vissuti nella cittadina a fine Ottocento.
Il corteo del capo di stato si recato direttamente a Villa Arca del Santo, dove erano già presenti una cinquantina di sostenitori ad attenderlo e a inneggiare slogan contro l’ex presidente Lula definito “ladro”.
Nella residenza storica è stato organizzato il pranzo in onore di Bolsonaro da parte dell’amministrazione leghista che nella stessa occasione ha consegnato anche l’attestato della cittadinanza.
Poco dopo, Bolsonaro è uscito per incontrare il centinaio di fan che si erano raccolti per conoscerlo e hanno esultato non appena lo hanno visto arrivare. Sempre senza mascherina ha salutato i presenti e si è fatto fotografare.
Emozione tra la folla, pienamente ricambiata dal capo di stato. "Sono felice ed emozionato di essere qui. Penso si veda", ha detto poi ai giornalisti. "Da qui sono partiti i miei nonni. Mi fa piacere essere tra la brava gente", ha aggiunto.
Il capo di stato brasiliano ha sottolineato di essere “onorato di rappresentare la nostra famiglia in Brasile. Stiamo facendo un ottimo lavoro"

Le proteste, Zan: “Uno scempio”

Ma oltre ai sostenitori, la visita di Bolsonaro in Veneto ha avuto anche molti oppositori.
A partire da coloro che avevano imbrattato pochi giorni fa la facciata del municipio di Anguillara non appena si era diffusa la notizia della cittadinanza onoraria.
Oggi, in occasione della visita, la polizia ha dovuto disperdere un corteo di circa 500 manifestanti che si era assiepato lungo la strada per accedere alla Basilica di Sant’Antonio da Padova, altra tappa della visita di Bolsonaro.
Gli agenti hanno dovuto effettuare due cariche e usare gli idranti. Una ragazza è stata fermata, identificata e presa in custodia dalle forze dell'ordine al termine della prima carica.
"La visita di Bolsonaro ad Anguillara Veneta è uno scempio, uno sfregio agli sforzi e alle vittime venete della pandemia”, ha detto il deputato Pd Alessandro Zan.
E ha sottolineato che quello che più lascia sbigottiti è “il silenzio di Zaia e della Lega veneta: un tacito e sereno via libera alla visita di un criminale accusato di reati contro l'umanità dal suo stesso Senato".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала