Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Prima apparizione pubblica del misterioso ''leader supremo'' talebano

CC BY 2.0 / ISAF Public Affairs / DSC_6183_smallI militanti del movimento Talibani in Afghanistan
I militanti del movimento Talibani in Afghanistan - Sputnik Italia, 1920, 31.10.2021
Seguici su
Dopo aver taciuto a lungo su dove si trovasse, i talebani* hanno annunciato a settembre che Hibatullah Akhundzada aveva vissuto "fin dall'inizio" a Kandahar e che sarebbe apparso "presto in pubblico".
L'invisibile "leader supremo" dei talebani*, il Mullah Hibatullah Akhundzada, la cui apparizione pubblica non era mai stata ufficializzata dalla sua nomina nel 2016, ha preso parte la sera del 30 ottobre a una cerimonia a Kandahar (nel sud dell'Afghanistan), hanno detto funzionari talebani*.

"Il Comandante dei credenti, lo sceicco Hibatullah Akhundzada, è apparso in un grande raduno presso la famosa madrasa Hakimiya e ha parlato per dieci minuti con i valorosi soldati e discepoli", ha annunciato domenica il governo talebano in un messaggio audio registrato.

Nel clip audio distribuito, si può ascoltare il mullah recitare preghiere e benedizioni.
Secondo una fonte locale, il Mullah Hibatullah Akhundzada è arrivato in una scuola coranica a Kandahar con un convoglio di due auto sotto massima sicurezza e non sono state autorizzate fotografie.
Dopo aver taciuto a lungo su dove si trovasse, i talebani hanno annunciato a settembre che Hibatullah Akhundzada aveva vissuto "fin dall'inizio" a Kandahar e che sarebbe apparso "presto in pubblico".
Fino a quando non è succeduto nel 2016 a Mansour, il leader precedente dei talebani ucciso in un attacco americano con i droni in Pakistan, Akhundzada era relativamente sconosciuto, più coinvolto in questioni giudiziarie e religiose che in manovre militari.
Members of a breakaway faction of the Taliban fighters guard during a patrol in Shindand district of Herat province, Afghanistan (File) - Sputnik Italia, 1920, 28.10.2021
Afghanistan, oltre 30 casi di violenza contro giornalisti registrati sotto i talebani
Dopo essere salito al potere, il Mullah Akhundzada ha conquistato rapidamente la lealtà dell'egiziano Ayman al-Zawahiri, il leader di al-Qaeda*, che lo ha definito "emiro dei credenti", rafforzando così la sua credibilità nell'universo jihadista e sunnita.
Nella sua funzione di "leader supremo", Akhundzada è responsabile del mantenimento dell'unità all'interno del movimento islamista.
* Organizzazioni terroristiche bandite in Russia ed altri paesi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала