Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Lopalco pubblica post Facebook pro-vaccino, ma gli viene cancellato per istigazione al suicidio

© Sputnik . Ramil SitdikovFacebook logo
Facebook logo - Sputnik Italia, 1920, 31.10.2021
Seguici su
L’algoritmo di Facebook se la prende con l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pier Luigi Lopalco e gli cancella un post che invita le persone a vaccinarsi con un tono un po’ provocatorio.
Lopalco aveva infatti affermato che non vaccinarsi contro il coronavirus è un po’ come giocare alla roulette russa.
In un nuovo post, Lopalco ci riprova con un’altra fotografia e spiega tutto.
“Grazie al solerte intervento di un piccolo gruppo di libertari democratici che con uno dei soliti attacchi squadristi hanno impestato la mia bacheca e segnalato (!) a Facebook tutti i miei contenuti, il signor Facebook ha cancellato uno dei miei post recenti in cui sostenevo che affrontare il contagio da SARS-CoV-2 senza vaccinazione è un po' come giocare alla roulette russa: man mano che passa il tempo la probabilità che vada a finire male aumenta”, scrive Lopalco nel nuovo post che per ora non gli è stato rimosso dall’algoritmo di Facebook.
E prosegue:
“Avevo scelto la memorabile immagine del manifesto del film ‘Il Cacciatore’ per sottolineare questo concetto. A quanto pare l'algoritmo di Facebook ha deciso di rimuovere il post perché ‘istigava al suicidio’”, spiega l’assessore.
Ed ora prova “con questa” foto a superare gli automatismi intelligenti del social network.
Quindi Lopalco conclude:
Ah dimenticavo. Vaccinatevi: la circolazione virale sta aumentando. Non fatelo per gli altri, ma per voi stessi. Tutte le stupidaggini che qualcuno racconta sulla possibilità di curare il COVID19 con questa o quell'altra terapia miracolosa sono, appunto, stupidaggini”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала