Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Terza dose, la proposta dell'epidemiologo: "Anticiparla a quattro mesi per gli over 60"

© AP Photo / Petr David JosekVaccinazione degli anziani nella Repubblica Ceca
Vaccinazione degli anziani nella Repubblica Ceca - Sputnik Italia, 1920, 30.10.2021
Seguici su
In un'intervista a Repubblica l'epidemiologo Carlo La Vecchia ha proposto di anticipare a quattro mesi di distanza anziché sei la somministrazione della dose "booster" per mettere in sicurezza gli anziani.
Anticipare il richiamo del vaccino anti-Covid da sei a quattro mesi. È la proposta dell’epidemiologo Carlo La Vecchia.
Il prof della Statale di Milano, intervistato da Repubblica, cita uno studio pubblicato da pochi giorni sul New England Journal of Medicine, dove, esaminando il caso di Israele, viene messo in luce come la copertura offerta dal vaccino a Rna messaggero prodotto dall’americana Pfizer cali a distanza di tre o quattro mesi dalla somministrazione.
“L'Italia ha deciso di richiamare gli over 60 per fare la terza dose, adesso il miglior provvedimento sarebbe di consentire un richiamo prima'', è quindi la proposta del medico, ordinario di Igiene.
L’inversione della curva dei contagi, che hanno cominciato a risalire, per l’epidemiologo, impone che vengano messi in sicurezza il prima possibile gli ultra sessantenni.
“A chi non è vaccinato – ha detto ancora il medico a Repubblica - consiglio di correre a fare la somministrazione, perché tanto abbiamo capito che l'immunità di gregge non la raggiungeremo e quindi chi è scoperto si può infettare e rischia grosso''.
Roberto Speranza, ministro della Salute - Sputnik Italia, 1920, 29.10.2021
Speranza invita alla cautela, perché i numeri della pandemia sono in crescita
Nonostante i casi siano destinati a crescere per effetto della stagione fredda e del maggior lasso di tempo trascorso al chiuso, in condizioni che favoriscono il contagio, all’orizzonte sembrerebbe non esserci l’ipotesi di un secondo Natale in lockdown.
La situazione, spiega La Vecchia, “non sarà nemmeno paragonabile” a quella dello scorso anno. “Non arriveremo a quei numeri'', scommette l’epidemiologo.
"Contagi e ricoveri saliranno ma finché i ricoveri negli ospedali saliranno solo di due casi al giorno non ci dovremo preoccupare”, aveva detto ieri al Tempo anche il direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, Matteo Bassetti, rinnovando l’invito a vaccinarsi.
“Chi non ha fatto il vaccino – ha ricordato - è meglio che lo faccia. I prossimi tre mesi saranno determinanti soprattutto per loro".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала