Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Eni vola in borsa e rinegozia gli accordi con Gazprom

Eni - Sputnik Italia, 1920, 30.10.2021
Seguici su
L'azienda ha annunciato che rivedrà i termini dei contratti sulla fornitura di gas a lungo termine con Gazprom dopo l'aumento dei prezzi del gas naturale. Nel terzo trimestre del 2021 gli utili netti dell'azienda sono cresciuti del 54 per cento rispetto al precedente.
Eni sembra non risentire dell’aumento record dei prezzi delle materie prime dovuti all’impennata della domanda per la ripresa economica, e fa volare il titolo in borsa guadagnando oltre il 2 per cento.
Nel terzo trimestre del 2021, infatti, secondo quanto riporta l’agenzia Agi, l’azienda ha fatto registrare un utile netto adjusted di 1,43 miliardi di euro, segnando un incremento del 54 per cento rispetto al trimestre precedente.
Alla base della performance positiva, dicono dalla società, c’è la “capacità di catturare lo scenario” e la “crescita della produzione".
Confrontando i dati relativi agli stessi periodi del 2020 sono stati recuperati 1,6 miliardi di euro per il terzo trimestre e 3,4 miliardi nei primi nove mesi dell’anno grazie ad una “migliore performance operativa”, ai “migliori risultati delle partecipazioni all'equity”, alla “normalizzazione del tax rate” e “per la previsione di maggiori redditi futuri delle attività green in Italia".
Il trend, quindi, secondo l’ad Claudio Descalzi, si conferma in crescita, con l’azienda che mantiene un ruolo di leadership “nell’esplorazione e nel modello di valorizzazione e sviluppo delle scoperte”.
“Nel business del gas e GNL – aggiunge l’ad - abbiamo ottimizzato il portafoglio e portato avanti importanti negoziati con un considerevole beneficio atteso sui risultati dell'anno".
"Grazie alle performance di tutti i nostri business nel terzo trimestre abbiamo generato 2,5 miliardi di euro di Ebit adjusted e un utile netto adjusted di 1,4 miliardi di euro, valori ai massimi degli ultimi anni”, ha aggiunto Descalzi.
Gazprom - Sputnik Italia, 1920, 22.10.2021
Gas in Italia, aumentate le forniture da parte di Gazprom
Cruciale per il futuro dell’azienda è anche l’accelerazione del “piano di transizione”. “La quotazione della società che include Retail e Rinnovabili – ha detto l’ad - ci consentirà la valorizzazione di un modello di business unico, essenziale per la decarbonizzazione dei consumi della clientela retail”.
L’azienda fa sapere, a questo proposito, che entro fine anno “con il perfezionamento dei deal annunciati si prevede una capacità rinnovabile installata/in costruzione pari a 2 GW, in forte aumento rispetto alla precedente previsione di circa 1 GW”.
L’obiettivo, è quello di “creare valore attraverso la transizione energetica e raggiungere le zero emissioni nette".

Gli accordi con Gazprom

Intanto, proprio a seguito dell’aumento dei prezzi del gas naturale, l’azienda ha annunciato di aver firmato un accordo con la russa Gazprom per “rivedere i termini dei contratti in essere tra le parti di fornitura di gas a lungo termine”.
Gli accordi comprendono anche “la definizione delle controversie in corso tra le due società”.
A questo proposito Eni, in una nota, ha sottolineato “l'importanza del ruolo svolto dal gas nel percorso di decarbonizzazione in corso e nelle strategie di sostenibilità".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала