Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vendita sigarette: le multinazionali del tabacco registrano aumento per la prima volta in 20 anni

© Sputnik . Ekaterina Chesnokova / Vai alla galleria fotograficaSigarette spente
Sigarette spente - Sputnik Italia, 1920, 27.10.2021
Seguici su
Secondo i dati della Federal Trade Commission (FTC) degli Stati Uniti, nel 2020 le ‘Grandi del tabacco’, le più grandi compagnie mondiali del tabacco, hanno registrato per la prima volta in 20 anni un aumento delle vendite di sigarette tradizionali, nonostante l’avvento delle sigarette elettroniche e delle campagne contro il fumo.
Le Grandi del tabacco, cioè Philip Morris, Altria, British American Tobacco, Imperial Brands e Japan Tobacco International (non conta la China Tobacco che, sebbene produca il triplo della Philip Morris, non esporta), nel 2020 hanno visto un incremento sia dei loro investimenti che delle vendite.
Le campagne promozionali delle sigarette sono costate 7,84 miliardi di dollari, un leggero aumento, rispetto ai 7,62 miliardi di dollari spesi nel 2019. L’aumento delle vendite alle società all'ingrosso e ai rivenditori a livello nazionale (USA) indicano un totale di 203,7 miliardi di unità vendute, contro una stima di 202,9 miliardi di unità vendute nel 2019, secondo i dettagli del rapporto della FTC.
Al tempo stesso, anche il tabacco senza fumo ha visto un incremento nello stesso anno.

"Secondo il rapporto, i ricavi dal tabacco senza fumo sono passati dai 4,53 miliardi di dollari nel 2019 ai 4,82 miliardi di dollari nel 2020".

Il rapporto della FTC include una serie di nuovi prodotti, tra cui pastiglie di nicotina o bustine di nicotina non contenenti tabacco, che hanno incassato circa 420,5 milioni di dollari per la vendita di 140,7 milioni di unità.
Il mentolo ha rappresentato circa il 54,5% dei ricavi delle vendite per tutti i prodotti del tabacco senza fumo, mentre il tabacco senza fumo aromatizzato normale ha rappresentato il 43,4% del fatturato totale.
Un nuovo studio pubblicato lunedì sulla rivista medica JAMA Pediatrics rivela che sono in aumento anche gli adolescenti che fumano cannabis da sigarette elettroniche, con un raddoppio di questi dal 2013 al 2020 (dal 6,1% al 13,6%).
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала