Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

DDL Zan, votazione al Senato: 154 voti contro 131, è stop all'esame

© Filippo AttiliIl Senato della Repubblica
Il Senato della Repubblica - Sputnik Italia, 1920, 27.10.2021
Seguici su
L'Iter del DDL Zan si blocca al Senato: la "tagliola" passa con 154 voti favorevoli, 131 contrari e 2 astenuti.
Stop al disegno di legge contro l'omotransfobia dopo la votazione a scrutinio segreto in Senato.
La votazione è avvenuita con scrutinio segreto ed all'annuncio dei risultati, dai banchi del Senato si è alzato un applauso.
Il disegno di legge contro l'omofobia, a firma del deputato del PD, Alessandro Zan, era stato approvato alla Camera il 4 novembre 2020.

Le reazioni

Per il firmatario del DDL la responsabilità "sono chiare":

La rabbia di IV: "brutta pagina"

"Quanto appena accaduto in Senato rappresenta una brutta pagina per la storia dei diritti del Paese. Oggi avremmo potuto tutelare chi è vittima di aggressioni contro la comunità Lgbt. E lo avremmo potuto fare da tempo, arrivando ad un compromesso con chi si era già detto disponibile al dialogo in Parlamento". Lo afferma la senatrice Laura Garavini, Vicecapogruppo vicaria Italia Viva-Psi.

Da Forza Italia accuse al centro sinistra

Per Licia Ronzulli, vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato, la forzatura compiuta dalla sinistra danneggia l'intera comunità LGBT:
"C'era la possibilità di scrivere insieme una bella pagina per contrastare l'odio e la violenza, il fanatismo e l'intolleranza, ma l'idea di giungere una legge ampiamente condivisa e approvata a stragrande maggioranza proprio non vi è piaciuta. Avete provato a mettere il cappello sui diritti civili dei cittadini, come se non fossero di tutti, ma appannaggio esclusivo solo di una parte politica. Avete preferito portare comunque in Aula un testo che spacca il Parlamento, il Paese, la maggioranza stessa, proprio mentre l'Italia avrebbe bisogno di unità per affrontare le vere emergenze". - ha detto Ronzulli nelle dichiarazioni di voto.

Calderoli canta vittoria

"Evviva, vittoria! Grazie alla mia richiesta di non passaggio all'esame degli articoli e di voto segreto si è posto fine, definitivamente, al DDL Zan affossato con ben 23 voti di scarto! Quando i professionisti scendono in campo è meglio che i dilettanti che restino in panchina…" - afferma il senatore della Lega Roberto Calderoli, in una dichiarazione riportata dall'ANSA.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала