Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Dark Web, maxi operazione contro traffici illeciti: 150 arresti in tutto il mondo

© AP Photo / Mike CorderLa sede del Europol
La sede del Europol - Sputnik Italia, 1920, 26.10.2021
Seguici su
L'Europol ha annunciato una maxioperazione contro i crimini sul dark web, che ha portato all'arresto di 150 persone in diversi Paesi per traffico di droga e armi.
L'Europol ha portato a segno una delle più grandi operazioni condotte fino ad oggi in contrasto ai crimini sul Dark Web. Il giro di vite globale ha portato all'arresto, in diversi Paesi, di 150 persone sospettate di traffici illeciti. Lo ha annunciato l'agenzia questo martedì 26 ottobre.
Nella vasta operazione, denominata DarkHunTOR, sono state sequestrate armi, droga e svariati milioni di euro in contanti e bitcoin.
Gli arresti sono stati resi possibili dopo che Europol, all'inizio di quest'anno, ha portato offline DarkMarket, il più grande mercato del dark web al mondo, utilizzato da mezzo milione di utenti. Dopo l'arresto, le forze dell'ordine hanno ottenuto informazioni che li hanno aiutati a compiere l'ultimo arresto.
L'operazione è stata coordinata da Europol e Eurojust, l'agenzia europea per la cooperazione giudiziaria.

Numerosi arresti in Europa

L'operazione DarkHunTOR ha portato alla luce "una serie di azioni separate, ma complementari in Australia, Bulgaria, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Svizzera, Regno Unito e Stati Uniti", ha affermato Europol.
Negli Stati Uniti sono state arrestate circa 65 persone, 47 arresti sono avvenuti in Germania, 24 nel Regno Unito, quattro in Italia e quattro nei Paesi Bassi. Molti degli arrestati erano considerati "obiettivi importanti" per Europol.

Sequestrati 27 milioni di euro, ecstasy e armi da fuoco

Le forze di polizia europea hanno sequestrato 26,7 milioni di euro in contanti e valute elettroniche, nonché droga, tra cui 25.000 pastiglie di ecstasy e 45 armi da fuoco.
In Italia, la polizia ha chiuso mercati illegali chiamati DeepSea e Berlusconi, che insieme presentavano "più di 100.000 annunci di prodotti illegali" , secondo Europol.

"L'obiettivo di operazioni di questo tipo è quello di segnalare ai criminali che operano sul dark web che la comunità delle forze dell'ordine ha i mezzi e la partnership internazionale per renderli responsabili per le loro attività illegali, anche nelle aree del dark web” ha affermato il vicedirettore delle operazioni di Europol, Jean-Philippe Lecouffe, secondo quanto riporta la stampa internazionale.

Il dark web è un termine che descrive parti di Internet a cui non è possibile accedere dai normali browser Web o motori di ricerca. A causa del fatto che gli utenti possono nascondere la propria identità e posizione, il dark web è diventato popolare tra i criminali, come i trafficanti di esseri umani, i cartelli della droga, i produttori di pornografia infantile e i venditori di oggetti d'antiquariato rubati e saccheggiati.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала