Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Commissione UE: ancora troppo dipendenti dalle importazioni di gas

© Sputnik . Dmitrij Leltschuk / Vai alla galleria fotograficaGasdotto
Gasdotto  - Sputnik Italia, 1920, 26.10.2021
Seguici su
L'Unione Europea dipende molto dal consumo di gas e la dipendenza dalle importazioni di questa materia sta crescendo negli ultimi anni, nonostante gli sforzi della Commissione Europea, ha affermato la commissaria UE all'Energia Kadri Simson.

"Siamo ancora molto dipendenti dal gas. Nonostante tutti i nostri sforzi, la dipendenza dalle importazioni di gas è solo aumentata negli ultimi anni. Abbiamo bisogno di invertire questa tendenza", ha detto la commissaria nel suo intervento alla ministeriale straordinaria sulla crisi dei prezzi dell'elettricità e del gas.

Nel frattempo, sul fronte esterno, Bruxelles ha tenuto contatti con alcuni paesi fornitori, riguardo all'eventualità di ulteriori importazioni di gas in Europa.

"È importante mantenere canali di dialogo con i fornitori stranieri. [...] Ho già intrattenuto dialoghi con gli USA, la Norvegia e il Qatar. E continuerò ad averne", ha dichiarato la Simson.

Attualmente, l'UE importa circa il 90% del gas che consuma. Il suo principale fornitore è la Russia.
Il 6 ottobre, i prezzi dei futures hanno raggiunto il massimo storico di 1.937 dollari e, da quella data, hanno iniziato a mostrare un calo. Attualmente, si sono fermati a poco più di 1.000 dollari per mille metri cubi.
Secondo gli esperti, i futures sul gas sono in aumento in Europa a causa di diversi fattori: scarse riserve di gas nei giacimenti sotterranei europei, offerta limitata dai principali fornitori e forte domanda di gas liquefatto in Asia.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала