Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Teheran promette "migliaia di miliardi" di dollari di danni a Israele se oserà attaccare l'Iran

© AP Photo / Iranian Defense Ministry Missili iraniani
Missili iraniani - Sputnik Italia, 1920, 25.10.2021
Seguici su
La scorsa settimana, i media israeliani hanno riferito che il governo aveva approvato un budget di 5 miliardi di shekel (circa 1,3 miliardi di euro) per prepararsi a un possibile attacco contro gli impianti nucleari iraniani. Ieri Ali Shamkhani, segretario del Consiglio supremo di sicurezza nazionale iraniano ha mandato un avvertimento al riguardo.
Israele dovrà pagare un grave prezzo economico se oserà attaccare l'Iran, ha avvertito.
"Invece di stanziare un budget di 1,5 miliardi di dollari per le atrocità contro l'Iran, il regime sionista dovrebbe concentrarsi sulla fornitura di decine di migliaia di miliardi di dollari per riparare i danni che saranno causati dalla risposta scioccante dell'Iran", ha twittato Shamkhani domenica.
Shamkhani ha twittato lo stesso messaggio sia in farsi, ebraico, che inglese e arabo, presumibilmente per assicurarsi che l'avvertimento raggiungesse tutto il pubblico previsto.
Il funzionario non ha specificato quale forma assumerebbe l'ipotetica risposta dell'Iran all'ipotetica aggressione israeliana tuttavia la Repubblica Islamica è nota per avere una vasta gamma di missili balistici e da crociera convenzionali, molti dei quali teoricamente in grado di colpire Israele in caso di conflitto. Teheran ha anche un certo numero di alleati vicino a Israele, tra cui le milizie libanesi di Hezbollah e il governo siriano, che ha assistito nella guerra decennale di Damasco contro un assortimento di jihadisti e "ribelli moderati" sostenuti dall'estero.
L'avvertimento di Shamkhani arriva sulla scia della notizia della scorsa settimana sui media israeliani che le autorità del paese avevano approvato un budget pari a circa 1,3 miliardi di euro di finanziamenti per i preparativi per attaccare gli impianti nucleari iraniani, con la spesa che si dice includa dagli aerei e dai droni per la raccolta di informazioni agli armamenti specifici per attacchi a strutture sotterranee pesantemente fortificate.
Secondo quanto riferito, i fondi farebbero parte di un budget per la difesa da 17,5 miliardi di dollari per l'anno fiscale 2022 approvato quest'estate.
Martedì, il ministro delle finanze israeliano Avigdor Lieberman ha avvertito di ritenere inevitabile un conflitto con l'Iran e ha suggerito che un attacco preventivo fosse l'unico modo per impedire al Paese di costruire una bomba nucleare.
All'inizio di questo mese, il segretario di Stato americano Antony Blinken ha detto al suo omologo israeliano Yair Lapid che "ogni opzione" è sul tavolo riguardo al programma nucleare iraniano se l'accordo nucleare del 2015 non dovesse essere salvato.
L'Iran ha a lungo sostenuto di non avere intenzione di perseguire armi nucleari o altre armi di distruzione di massa, con entrambi i suoi successivi governanti supremi che emettono sentenze religiose che citano la creazione, la produzione e l'uso di tali armi come incompatibili con i principi dell'Islam. Allo stesso tempo, l'Iran ha accusato l’Agenzia per il controllo nucleare delle Nazioni Unite e la comunità internazionale in generale, di "vergognosi doppi standard" tenendo d'occhio il programma nucleare pacifico dell'Iran ignorando le testate di Israele, unico vero stato nucleare del Medio Oriente.
Tel Aviv non conferma né nega il possesso di armi nucleari, ma ha minacciato di prendere di mira qualsiasi nazione regionale che ritenga stia perseguendo tali armi. Lo Stockholm International Peace Research Institute stima che Israele possieda circa 90 testate – sganciabili da aerei, missili terrestri e sottomarini.
Iran e Stati Uniti dovrebbero riprendere i colloqui sul ripristino dell'accordo nucleare a Vienna il mese prossimo.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала