Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, in Danimarca tasso di contagi in aumento nonostante l'alto livello di immunizzazione

CC0 / / Copenhagen
Copenhagen - Sputnik Italia, 1920, 25.10.2021
Seguici su
La Danimarca è uno dei Paesi europei con il tasso di vaccinazioni più alto, pari a circa il 75% della popolazione.
Un totale di 1.349 persone sono risultate positive al COVID-19 in Danimarca nelle ultime 24 ore, ha annunciato il Danish State Serum Institute, riportando il tasso di infezione più alto da maggio.
Circa 160 cittadini danesi sono stati ricoverati in ospedale per Covid in un solo giorno, per quella che è, anche in questo caso, la cifra più alto dal mese di maggio.
Allo stesso tempo il valore dell'Rt nel Paese è balzato a 2,01, per il livello più alto dallo scorso gennaio.
"In sé per sé queste cifre non sono un disastro, ma se continuano a salire nei prossimi giorni, allora si va verso la direzione in cui dovremo fare qualcosa", ha detto a TV2 l'epidemiologo della Roskilde University Viggo Andreasen.
L'esperto ha sottolineato che l'anno scorso la Danimarca ha visto un aumento dei contagi anche durante le vacanze autunnali, poiché molti tendono a socializzare di più e i contatti e i viaggi diventano più frequenti.
Tuttavia, a sorprendere maggiormente gli esperti è stato l'aumento del tasso di infezione tra i vaccinati, che in Danimarca rappresentano circai il 75%, su una popolazione complessiva di 5,8 milioni di persone.
"Sebbene i vaccini siano buoni, c'è qualcosa qui che indica che non sono così buoni come vorremmo", ha ancora spiegato Andreasen.
Secondo Allan Randrup Thomsen, professore di virologia all'Università di Copenhagen, la Danimarca sta assistento ad un aumento dei positivi tra i vaccinati proprio in quanto la maggior parte della popolazione danese è stata completamente immunizzata.
"Se si guarda alla situazione in numeri assoluti, ci sono molte persone vaccinate che sono infette perché costituiscono la maggior parte della popolazione. Abbiamo sempre saputo che i vaccini non proteggono al 100%. Quando si valuta la protezione di un vaccino , ci sono diversi parametri da considerare. Può essere la protezione contro la morte, la malattia o l'infezione. I vaccini hanno un buon effetto contro la morte e i ricoveri ospedalieri, ma in una certa misura si può ancora essere infettati", ha chiarito Randrup Thomsen alla radio danese.
A metà settembre la Danimarca ha rimosso tutte le restrizioni anti-Covid, alcune delle quali erano in vigore da quasi 550 giorni, in virtù degli alti tassi di vaccinazione e diventando una delle prime nazioni europee ad andare in questa direzione.
Il governo danese ha riferito di non considerare più il COVID come una "malattia socialmente critica".
Tra le altre cose, è stato abolito l'obbligo di mascherina e non sono più necessari i Green Pass, che la Danimarca aveva introdotto per prima sei mesi fa.
Finora nel Paese scandinavo sono stati rilevati un totale di 376.000 casi di infezione da Covid-19, a fronte di poco meno di 3.000 vittime.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала