Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mps: interrotti i negoziati per l'acquisizione tra il Tesoro e Unicredit

CC BY 2.0 / Herbert Frank / Piazza Salimbeni, Palazzo del Monte dei Paschi di Siena
Piazza Salimbeni, Palazzo del Monte dei Paschi di Siena - Sputnik Italia, 1920, 24.10.2021
Seguici su
La formalizzazione della rottura dei negoziati è giunta con un comunicato congiunto. Il Mef potrebbe chiedere più tempo all'Ue per la privatizzazione della banca, prevista entro la primavera 2022.
Il Tesoro e banca Unicredit hanno interrotto i negoziati per l'acquisizione del Monte dei Paschi di Siena. La formalizzazione della rottura è arrivata domenica pomeriggio con una nota congiunta.
"Nonostante l’impegno profuso da entrambe le parti, Unicredit e il Mef comunicano l’interruzione dei negoziati relativi alla potenziale acquisizione di un perimetro definito di banca Mps”, si legge nel comunicato.
Il negoziato era stato avviato lo scorso 29 luglio. Secondo alcune indiscrezioni riportate da La Repubblica l'intesa è saltata a causa della distanza di 2-3 miliardi sulla dote pubblica da offrire al compratore. Le motivazioni ufficiali della rottura non sono state rese note.
Resta dunque ignoto il destino della banca senese che a questo punto dovrebbe tornare sul mercato o ricevere un'altra iniezione di capitale pubblico per colmare il deficit patrimoniale dalla vigilanza stimato attorno 3 miliardi sulla base dei conti semestrali del 2021.
Tra le ipotesi che il Tesoro potrebbe prendere in considerazione c'è quella di chiedere maggior tempo all'Unione europea per riprivatizzare Mps. Secondo gli impegni presi nel 2017 il socio pubblico dovrà realizzare la vendita entro la primavera 2022.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала