Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ecuador, lo sprinter Alex Quinonez trovato morto a Guayaquil

© REUTERS / Ibraheem Al OmariÁlex Leonardo Quiñónez Martínez, velocista ecuadoriano
Álex Leonardo Quiñónez Martínez, velocista ecuadoriano - Sputnik Italia, 1920, 24.10.2021
Seguici su
Il corpo dell'atleta è stato ritrovato insieme a quello di un'altra vittima.
Il velocista olimpico ecuadoriano Alex Quinonez è stato ucciso a colpi di arma da fuoco nella città portuale di Guayaquil, una delle città maggiormente coinvolte nell'ondata di violenze che sta attanagliando il Paese latinoamericano.
Quinonez, 32 anni, e un'altra persona sono stati trovati morti vicino alla mezzanotte di venerdì, secondo la polizia.
Il presidente dell'Ecuador Guillermo Lasso ha promesso di consegnare i suoi assassini alla giustizia.
"Coloro che toglieranno la vita agli ecuadoriani non resteranno impuniti. Agiremo con la forza", ha twittato Lasso.
l ministero dello sport del paese ha confermato l'uccisione di Quinonez su Twitter, rendendo omaggio al "più grande velocista prodotto da questo Paese".
"Abbiamo perso un grande sportivo, qualcuno che ci ha permesso di sognare, che ci ha commosso", ha detto il ministero.
Opposition presidential candidate of the Movement Creando Oportunidades, CREO, party, Guillermo Lasso, delivers a speech during his closing campaign rally in Guayaquil, Ecuador, Thursday, Feb. 14, 2013. - Sputnik Italia, 1920, 19.10.2021
Ecuador: il presidente dichiara stato di emergenza contro violenze per droga, schierato l'esercito
Quinonez deteneva il record dell'Ecuador per lo sprint di 200 metri con un tempo di 19,87 secondi. È stato finalista alle Olimpiadi di Londra 2012, ottenendo il settimo posto dopo aver gareggiato in semifinale nella corsia accanto a Usain Bolt, il velocista più veloce della storia.
Il Comitato Olimpico dell'Ecuador ha affermato che la morte di Quinonez "ci lascia con profondo dolore" e che la sua "eredità rimarrà per sempre nei nostri cuori".
Lo scorso martedì, 19 ottobre, il presidente Lasso ha dichiarato lo stato di emergenza a causa delle violenze, annunciando lo schieramento dell'esercito per le strade del Paese.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала