Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Trovate le prime prove della presenza vichinga in America

CC BY-SA 3.0 / D. Gordon E. Robertson / L'Anse aux Meadows, recreated long houseRicostruzione dell'insediamento vichingo in Canada
Ricostruzione dell'insediamento vichingo in Canada - Sputnik Italia, 1920, 22.10.2021
Seguici su
Dalla datazione al radiocarbonio effettuata su pezzi di legno ritrovati durante gli scavi sull'isola di Terranova, si riscriverebbe la storia della scoperta dell'America: sono effettivamente i vichinghi i primi visitatori del continente americano?
La datazione al radiocarbonio di pezzi di legno lavorato, trovati durante gli scavi archeologici riguardanti un insediamento vichingo sull'isola canadese di Terranova, ha mostrato che i Normanni arrivarono qui non più tardi del 1021 d.C. Ad oggi, questa è la prima prova documentale della presenza di europei in America. I risultati della ricerca sono pubblicati sulla rivista Nature.
Il fatto che i Vichinghi abbiano raggiunto le coste del continente americano molto prima di Colombo era noto prima, ma l'ora esatta dell'inizio della colonizzazione del Nord America da parte dei Normanni era ancora sconosciuta. Archeologi provenienti da Canada, Germania e Paesi Bassi, guidati da Michael Dee dell'Università di Groningen, hanno analizzato i manufatti in legno trovati nell'insediamento vichingo di L'Ans aux Meadows.
La loro età esatta è stata determinata da un marcatore bio-geo-cronologico: la traccia isotopica di una tempesta solare avvenuta nel 992 d.C. In ciascuno dei tre pezzi di legno lavorati, queste tracce erano a una distanza di 29 anelli di crescita dal bordo.

"La distintiva diffusione di radiocarbonio tra il 992 e il 993 d.C. era stata riscontrata negli anelli degli alberi in tutto il mondo", afferma Michael Dee in un comunicato stampa dell'Università di Groningen.

"Trovare una traccia della tempesta solare ci ha permesso di concludere che l'albero è stato abbattuto nel 1021 d.C.", afferma la prima autrice dell'articolo, la dott.ssa Margot Kuitems dell'Università di Groningen.
Su ciascuno dei tre pezzi di legno studiati, i ricercatori hanno trovato chiare tracce di lavorazione di utensili in metallo, che a quel tempo non esistevano nella popolazione indigena. Gli autori sono sicuri che si tratti di tracce della presenza vichinga nel luogo.

Secondo gli scienziati, i Vichinghi, che fondarono l'insediamento a L'Ans aux Meadows, provenivano dalla vicina Groenlandia, dove Eric il Rosso aveva recentemente fondato una colonia normanna nel 987. Presumibilmente, dalle 30 alle 160 persone hanno vissuto là per diversi anni.

Gli autori notano che per la prima volta sono riusciti a determinare la data esatta del soggiorno dei Vichinghi in America. In precedenza, tutte le ipotesi erano basate principalmente sulle saghe islandesi - antiche storie tramandate oralmente, registrate solo secoli dopo gli eventi che narrano. Ora c'è una data specifica che indica come gli umani abbiano attraversato l'Atlantico mille anni fa.
Tuttavia, il numero delle spedizioni normanne in America e la durata della loro permanenza sulle sponde occidentali dell'Atlantico rimangono sconosciute. Finora, tutte le prove archeologiche suggeriscono che si trattasse di visite a breve termine. Gli scienziati non hanno ancora trovato alcuna prova che confermi eventuali contatti tra i Vichinghi e le tribù locali.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала