Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Roma: i tassisti protestano contro l'abusivismo nel settore - Video

Seguici su
Oggi, alle 8 di mattina, nella capitale si sono radunati i tassisti, per partecipare a uno sciopero nazionale contro l'abusivismo nel settore.
È iniziata oggi, alle 8, vicino alla sede del ministero dello Sviluppo Economico, la protesta indetta da tutte le sigle sindacali dei tassisti, per chiedere al governo di intervenire per regolamentare le app che offrono servizi di trasporto e contrastare gli abusivi.
In via Molise, presso le mura del dipartimento, si sono radunati alcune centinaia di persone che portavano uno striscione con la scritta "No alle multinazionali".
Alla manifestazione hanno aderito i rappresentanti di Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Tam, Satam, Claai, Unimpresa, Usb taxi, Or.S.A taxi, Ati Taxi, Fast Confsal e Associazione Tutela Legale Tai.
“Abbiamo atteso, abbiamo scritto, abbiamo garantito il servizio durante la pandemia, abbiamo sofferto, non abbiamo portato il pane a casa per più di un anno, siamo sempre stati corretti nel rapporto con le istituzioni. Oggi che potremmo rivedere uno spiraglio di luce per le nostre famiglie, vediamo il nostro lavoro portato via da sciacalli". Così i principali sindacati dei tassisti, come Ugl Taxi, hanno spiegato i loro motivi per partecipare allo sciopero.
Lo sciopero è stato indetto in tutto il Paese. Manifestazioni simili si sono svolte anche a Milano, Torino, Genova, Napoli e Firenze.
Taxi in Italia - Sputnik Italia, 1920, 21.10.2021
Taxi, venerdì lo sciopero nazionale contro l'abusivismo nel settore
Il servizio è stato sospeso, in particolare nelle aree delle stazioni e degli scali aeroportuali.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала