Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

OMS, licenziati quattro dipendenti responsabili di abusi sessuali in Congo

Il logo dell'Oms - Sputnik Italia, 1920, 22.10.2021
Seguici su
L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha cestianto i contratti di quattro dei suoi dipendenti, perché ritenuti responsabili di abusi sessuali durante una delle crisi di Ebola nella Repubblica Democratica del Congo (RDC), lo ha detto il portavoce dell'Oms, Tarik Jasarevic, durante un briefing.
“L'OMS ha rescisso i contratti delle quattro persone identificate come colpevoli, che lavoravano per l'OMS nel momento in cui le accuse sono state mosse contro di loro”, ha riferito il portavoce.
Dallo scorso ottobre, una commissione indipendente ha indagato sulle accuse di violenza sessuale contro il personale dell'OMS durante il loro lavoro per combattere l'epidemia di Ebola nella Repubblica Democratica del Congo. Sono stati identificati più di 80 autori di reati sessuali, tra cui diversi membri del personale dell'OMS.
Il direttore delle Nazioni Unite, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha assicurato, a settembre, che l'organico sta lavorando per migliorare le pratiche di assunzione, incorporazione e formazione dei dipendenti e, inoltre, prevede di adottare standard di comportamento per il personale, nonché altre misure per prevenire azioni di sfruttamento e abuso sessuale in futuro.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала