Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Di Maio, se le attività commerciali sono aperte è grazie al green pass

© FotoIl ministro degli Esteri Luigi Di Maio a Sorrento
Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a Sorrento - Sputnik Italia, 1920, 21.10.2021
Seguici su
“Se oggi in Italia le attività commerciali sono aperte, se i nostri ospedali non sono al collasso, se i numeri dei contagi e delle vittime da Covid sono diminuiti drasticamente è solo grazie al vaccino e al green pass, che stanno portando il Paese fuori dal tunnel”.
Sono le parole scritte dal ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, sulla sua pagina Facebook, che aggiunge: “Il nostro obiettivo è la piena ripresa e per questo dobbiamo puntare adesso al 90% dei vaccinati e sfruttare il green pass come chiave per rimanere aperti in sicurezza”.
Niente tentennamenti sull’uso del certificato verde, perché “un atteggiamento diverso sul green pass ci esporrebbe a effetti quasi sicuramente simili a quelli che si stanno verificando in altri Stati, dove questa misura non viene applicata come in Italia”. Un riferimento indiretto all’impennata di casi in Belgio, dove si teme la quarta ondata, e a un generale aumento dei casi in Germania e in altri Paesi europei, sottolineato anche dal presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, nella sua lettera di invito al Consiglio europeo inviata ai leader dell’UE.
“In diversi Paesi all’estero infatti si parla nuovamente di restrizioni, di lockdown, di chiusure delle attività commerciali, di ospedali al collasso”, prosegue Di Maio.
Secondo Di Maio, dobbiamo dire sì alla vaccinazione e green pass.
“Lo ripeto, non ce lo possiamo permettere, dobbiamo salvare vite umane e continuare a rilanciare l'economia”. Ecco perché “dire no al vaccino significa dire no alla vita. Dire no al green pass equivale a voler bloccare la ripresa economica”.
“Siamo un grande Paese e come tale stiamo agendo, seguendo la comunità scientifica. Con visione e programmazione. Andiamo avanti”, conclude Di Maio.

Di Maio in Libia

Il ministro Luigi Di Maio partecipa in Libia all’incontro internazionale sulla crisi del paese. Tripoli ospita l’incontro a cui partecipano 15 ministri degli Esteri e altre organizzazioni internazionali, tra cui l’UE e l’Onu.
L’incontro, tuttavia, non sarà risolutivo, ma solo utile per portare avanti il discorso sulla riappacificazione nel paese, dove oggi ricorrono i 10 anni dall’uccisione di Gheddafi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала