Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Consiglio Europeo al via a Bruxelles: ultimo dell’era Merkel. Energia, COP26 e Polonia i temi caldi

© DARIO PIGNATELLILa seduta del Consiglio Europeo del 25 maggio
La seduta del Consiglio Europeo del 25 maggio - Sputnik Italia, 1920, 21.10.2021
Seguici su
Sono giunti a Bruxelles i capi di Stato e di Governo dei 27 Stati membri dell’Unione Europea, per partecipare al Consiglio europeo del 21 e 22 ottobre.
Ieri l’informativa di Mario Draghi al Parlamento e quest’oggi l’arrivo del presidente del Consiglio in Belgio per trattare alcuni temi comuni, che tengono banco da mesi, come il caro energia, la COP26 minata da uno scandalo e poi la Polonia, che rifiuta la supremazia delle leggi comunitarie.
Il presidente del Consiglio europeo, Cahrles Michel, nella lettera di invito indirizzata ai capi leader politici, aveva spiegato per sommi capi il programma della due giorni.

Prezzi dell'energia

“Nella prima sessione di lavoro ci occuperemo dell'attuale impennata dei prezzi dell'energia, che mette in difficoltà la ripresa post-pandemia e ha gravi ripercussioni sui cittadini e sulle imprese”.
Il Consiglio europeo dovrà decidere cosa fare a livello di UE per sostenere i soggetti “più colpiti” dall’impennata dei prezzi delle materie prime, come petrolio e gas naturale.
All’ordine del giorno anche la pandemia, che viene considerata come “non ancora finita”, facendo notare come “i numeri sono in aumento in vari Stati membri”.
E quindi il tema Polonia, descritto brevemente come “recenti sviluppi legati allo Stato di diritto”.

L’influenza dell’Europa a livello mondiale

Durante la cena di lavoro, invece, i leader europei discuteranno “dell'influenza dell'UE a livello mondiale, il commercio rimane lo strumento più efficace a nostra disposizione. Discuteremo di come utilizzare al meglio questo strumento, in termini sia di obiettivi che perseguiamo sia di processo di partecipazione degli Stati membri, alla luce delle esperienze degli ultimi anni”.

L’ambiente

Quindi si discuterà di COP26 e di COP15 sulla biodiversità.
“Nella prospettiva del vertice della COP26, abbiamo bisogno di una risposta globale ambiziosa ai cambiamenti climatici. Tutte le grandi economie dovrebbero stabilire obiettivi ambiziosi e onorare gli impegni assunti in materia di finanziamenti per il clima. Prepareremo inoltre i prossimi vertici ASEM e del partenariato orientale.”
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала