Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Stati Uniti accusano la Cina di "fare ostruzionismo" al mondo sulle origini del COVID-19

© REUTERS / Brendan McDermidДемонстрация против вакцинации в Нью-Йорке
Демонстрация против вакцинации в Нью-Йорке - Sputnik Italia, 1920, 20.10.2021
Seguici su
Il mondo è nel secondo anno della pandemia di coronavirus, ma le origini della malattia, che secondo la Johns Hopkins University ha fatto quasi cinque milioni di morti, restano un mistero, mentre gli scienziati si avventurano tra varie teorie, tra cui una che vorrebbe il virus scappato da un laboratorio cinese.
La Cina ha fatto "ostruzionismo" con il mondo sulle origini del nuovo coronavirus sin dal mese di gennaio 2020, ha affermato il diplomatico americano Nicholas Burns. Durante la sua audizione di conferma per diventare il prossimo ambasciatore degli Stati Uniti in Cina, il funzionario ha detto che Washington ha bisogno di spingere Pechino “a dire la verità su ciò che è successo”.
Burns ha asserito che non sostiene né la teoria secondo la quale la malattia sarebbe stata il risultato di un fatto naturale, né quella che potrebbe essersi diffusa come risultato di una perdita di laboratorio.
All'inizio della pandemia, l'allora presidente Donald Trump e i suoi alleati diedero la colpa dell'emergere del coronavirus alla Cina. Il 45° presidente, così come altri alti funzionari statunitensi, sostenevano che il virus fosse sfuggito dall'Istituto di virologia di Wuhan o fosse stato deliberatamente fatto uscire, un'affermazione che la Cina ha categoricamente negato.
L'accusa di Trump è stata respinta come una teoria di cospirazione selvaggia. Tuttavia, dalla scorsa primavera c'è stato un cambio di atteggiamento verso lo scenario della fuga del virus dal laboratorio. Un cambio di prospettiva iniziato dopo che il Wall Street Journal ha scritto, citando documenti precedentemente non divulgati e scritti dalla comunità di intelligence degli Stati Uniti, che tre dipendenti dell'Istituto di virologia di Wuhan avevano cercato cure mediche per una malattia simile al COVID-19 tre settimane prima che le autorità cinesi riportassero il primo caso di infezione.

Una recente indagine, condotta dall'amministrazione Biden, è sfociata in un rapporto inconcludente, infatti gli esperti sono divisi tra la teoria che la pandemia sia iniziata a seguito di una fuoriuscita dal laboratorio o perché la malattia è stata trasmessa dagli animali.

Un rapporto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, scritto insieme a scienziati cinesi, afferma che è "estremamente improbabile" che il virus sia trapelato da un laboratorio. Lo studio riporta che il virus ha probabilmente avuto origine nei pipistrelli e poi è passato a un animale intermedio (molto probabilmente un pangolino) prima di infettare gli esseri umani.
L'OMS presto tornerà in Cina con una nuova spedizione di scienziati.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала