Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Preoccupa la variante Delta AY4.2: boom di casi in Regno Unito, segnalato un caso positivo in Israle

© Sputnik . Eduard Erben / Vai alla galleria fotograficaCoronavirus in Repubblica Ceca
Coronavirus in Repubblica Ceca - Sputnik Italia, 1920, 20.10.2021
Seguici su
Nuovo allarme lanciato dal governo britannico: potrebbe esserci la variante Delta AY4.2 dietro al picco di contagi nel Paese.
Preoccupano i dati sul coronavirus per la subvariante Delta AY4.2, dopo che si è raggiunti i 50mila nuovi positivi in appena 24 ore. La virologa Ilaria Capua ha riportato l'attenzione, come possibile concausa, sul mancato rispetto del distanziamento sociale e l'uso dei dispositivi sanitari di sicurezza, alias mascherine. Per altro, in un'intervista rilasciata a La Stampa questa estate, la celebre virologa aveva dichiarato che le varianti fossero un ''falso problema''.
Ad oggi, la preoccupazione nel Paese del premier Boris Johnson resta alta, dato il picco di contagi e dato l'andamento della pandemia di covid-19.
Tuttavia, la subvariante sta allarmando il mondo intero, dopo essere approdata anche in Israele, dove è stata riscontrata in un ragazzino di 11 anni di ritorno dalla Moldavia, subito posto in isolamento, secondo quanto reso noto dalle autorità del paese che si affaccia sul mediteranneo.
L'ulteriore allarme è dovuto al fatto che tale subvariante sarebbe del 10-15% più contagiosa della già pericolosa variante Delta, secondo quanto riferito dal Financial Times.
Troppo presto per dire se questo ceppo potrebbe, invece, eludere più facilmente l'immunità rispetto alla variante Delta semplice.

La situazione nel mondo

Buone notizie sul fronte della lotta al coronavirus da parte dell'Australia: il paese ha raggiunto la quota del 70% di persone al di sopra dei 16 anni vaccinate a ciclo completo, come annunciato dal ministro della salute del paese.
I contagi totali nel mondo, da ultimo report della Johns Hopkins University, sono 241.553.899, riporta rainews24: ''421.633 nelle ultime 24 ore''.
Alla testa del triste elenco, a primeggiare per numeri di casi giornalieri, abbiamo gli USA (81.238), il Regno Unito (43.628), la Russia (32.835), la Turchia (30.862), la Germania (22.340) e l'Ucraina (16.484), mentre per casi totali abbiamo ancora una volta gli USA, con 45.132.148 casi, l'India, con 34.108.996, il Brasile, con 21.664.879 casi e il Regno Unito, con 8.581.278 casi.
Da segnalare anche la situazione in Bolivia, dove il governo ha iniziato la vaccinazione volontaria con la terza dose di richiamo, che interesserà i maggiori di 18 anni, inoltre prevista come immunizzazione per i cittadini di 16 e 17 anni.
Il governo ha fatto sapere che la decisione di dare il via alla somministrazione della terza dose è stata presa per evitare che vadano in scadenza 700.000 dosi di vaccino AstraZeneca.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала