Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Fukushima: il neo-premier Kishida conferma, si procederà con il rilascio d'acqua radioattiva in mare

© Sputnik . Vitaliy BelousovFumio Kishida
Fumio Kishida - Sputnik Italia, 1920, 20.10.2021
Seguici su
Avanti tutta con il rilascio di acqua radioattiva in mare, lo conferma il neo-assunto premier Kishido. L'infausta idea è stata mossa l'ispezione per i lavori di smantellamento della centrale. Se fino ad ora l'idea era stata solo paventata, oggi è purtroppo una certezza.
Nonostante i timori degli abitanti e dei pescatori delle zone limitrofe al sito, luogo dell'incidente nucleare, il neo-premier ha fatto sapere che ''lo sversamento è reso necessario per ultimare il processo di bonifica del sito''. Lo riporta Tgcom24.
Questo perché per raffreddare gli impianti danneggiati nell'incidente, ogni giorno si aggiungono 140 tonnellate di acqua contaminata circa, acqua in cui è presente il trizio, isopo radioattivo dell'idrogeno.
Non è in effetti fattibile uno stoccaggio di una così grossa quantità d'acqua contenente l'isotopo, se si tiene conto del fatto che ogni giorno si sommano i serbatoi nuovi a quelli vecchi, e nell'area adiacente alla centrale si è già arrivati alle mille cisterne.
© AFP 2021 / Kazuhiro NogiFukushima
Резервуары для хранения загрязненной воды АЭС Фукусима - Sputnik Italia, 1920, 20.10.2021
Fukushima
Il progetto, chiamiamolo così, previsto dal governo e dalla Tepco, società che gestisce la centrale (Tepco sta per Tokyo Eletric Power), prevede l'inizio dello sversamento in mare del liquido contaminato a partire dal 2023.
In tale previsione, il premier, anche per rassicurare gli altri paesi circa la gestione di una tale emergenza, e soprattutto dell'acqua radioattiva, si è detto disposto a fornire ogni dato sulla gestione ed il massimo livello di trasparenza possibile.
Ad oggi, 9 sono le centrali nucleari attive nel paese. Prima di Fukushima, le centrali atomiche attive erano ben 54. Ora, nonostante l'incidente e la politica internazionale sempre più green, si vuole comunque nel Paese tornare ad un utilizzo massiccio del nucleare per la produzione di energia.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала