Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Erdogan: adattare l'Onu alle sfide contemporanee, è "inevitabile" una sua riforma

© REUTERS / Presidential Press Office / Murat Cetinmuhurdar Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan  - Sputnik Italia, 1920, 20.10.2021
Seguici su
L'attuale struttura delle Nazioni Unite, in cui i Paesi musulmani non hanno abbastanza diritti, non ha prospettive, e quindi le riforme di questo organismo internazionale sono inevitabili, ha dichiarato il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan.

"Le riforme dell'Onu sono inevitabili. Il sistema attuale, in cui il mondo islamico non ha abbastanza diritti e gli interessi dei Paesi dell'Africa, dell'America Latina e dell'Asia meridionale sono ignorati, non ha prospettive", ha detto ieri il capo di Stato turco in un videomessaggio ai partecipanti al TRT World Forum 2021.

Il presidente della Turchia ha ricordato che "l'Onu, nata nel secondo dopoguerra, non risponde più alle sfide contemporanee, è incapace di garantire pace e sicurezza ed è condannata a generare nuove crisi".
In precedenza, durante la sua visita in Angola, Erdogan aveva commentato che la "manciata di Paesi" vincitori della Seconda Guerra Mondiale non può decidere il futuro dell'umanità. Ha detto che è inconcepibile che l'architettura della sicurezza globale rimanga la stessa, mentre la diplomazia, il commercio e le relazioni internazionali subiscono trasformazioni radicali.
Erdogan ha osservato che "il mondo è più di cinque", alludendo ai cinque membri permanenti del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.
Il primo testi di una bomba atomica nell'URSS - Sputnik Italia, 1920, 26.09.2021
L'ONU ha avvertito del rischio di distruzione nucleare dell'umanità
Secondo il presidente turco, mai prima d'ora i problemi nel sistema delle Nazioni Unite sono stati così gravi ed evidenti, perché le strutture internazionali "hanno fallito tutte le prove".

Lavrov: adattare l'Onu alle nuove realtà del mondo

C'è bisogno di adattare l'Onu e il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite alle nuove realtà del mondo, ha affermato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, commentando le parole del presidente turco Recep Tayyip Erdoğan.
"Sì, c'è bisogno di adattare l'Onu e adattare il Consiglio di Sicurezza alle nuove realtà", ha detto Lavrov, dopo un incontro del Club internazionale Valdai.
Secondo il capo della diplomazia russa, i Paesi in via di sviluppo insistono per aumentare la loro rappresentanza nel Consiglio di Sicurezza.
L'Occidente non ha più bisogno di aggiungere seggi al Consiglio di sicurezza dell'Onu e "i Paesi in via di sviluppo di Asia, Africa e America Latina necessitano assolutamente di aggiungersi", ha affermato.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала