Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

No Green pass, iniziato lo sgombero del presidio al porto di Trieste

© Sputnik . Evgeny UtkinManifestazione No Green Pass, Milano 31.07
Manifestazione No Green Pass, Milano 31.07 - Sputnik Italia, 1920, 18.10.2021
Seguici su
Iniziato lo sgombero del presidio al varco 4 formato dai manifestanti contrari all'obbligo di Green pass. Usati anche gli idranti. Ieri l'appello dei sindacati a liberare il porto.
La protesta dei No Green pass al porto di Trieste giunge all'epilogo. Questa mattina la polizia in assetto antisommossa ha dato il via allo sgombero del presidio al varco 4, difeso da una trentina di portuali e circa 300 attivisti.
Seduti per terra, hanno tentato di opporre resistenza passiva, intonando gli slogan "libertà, libertà" e "la gente come noi non molla mai". Un dirigente della polizia ha più volte intimato i manifestanti a liberare il porto. Al rifiuto, sono stati azionati gli idranti per disperdere il concentramento.
L'ordine di sgombero arriva dopo tre giorni di protesta durante i quali portuali e attivisti No pass hanno tentato di bloccare lo scalo. La prefettura e l'Autorità Portuale ritengono non più tollerabile l'occupazione del varco 4.
Tuttavia il sindacato Clpt non si ferma e conferma la mobilitazione fino al 20 ottobre, mentre il comitato No Vax cittadino annuncia la protesta "ad oltranza".

L'appello di Cgil, Cisl e Uil

La liberazione del porto era stata invocata questa domenica anche dai sindacati Cgil, Cisl e Uil che in una nota congiunta hanno chiesto di non "esasperare la situazione".
"Le legittime manifestazioni di dissenso devono essere garantite, ma non possono impedire ad un porto e ad una città di continuare a generare reddito e prospettive per il futuro", scrivono le tre sigle sindacali. "Quelle persone - prosegue la nota - che hanno dimostrato solidarietà a quei lavoratori portuali in presidio facciano un passo in avanti e liberino il porto e quei lavoratori da un peso e una responsabilità che non hanno. Non si esasperi questa situazione perché, nel rispetto di tutte le idee, chiediamo che la maggioranza non sia ostaggio di una minoranza".

Cariche durante lo sgombero

Secondo quanto riferisce Agi la polizia ha caricato i manifestanti che occupano il varco 4. Alcuni portuali hanno risposto alzando le mani, mentre il presidio intonava lo slogan: "Pace, amore e libertà".
Un manifestante, durante lo sgombero sarebbe stato colto da un malore mentre alcuni sono stati fermati per i disordini.
Stefano Puzzer, leader dei portuali No Green pass, ha commentato in lacrime: "Oggi è un giorno triste", secondo quanto riferisce Agi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала