Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mercoledì al via il primo test per il nuovo digitale terrestre con 15 canali Rai e Mediaset

© Sputnik . Stringer / Vai alla galleria fotograficaTelevisore
Televisore - Sputnik Italia, 1920, 18.10.2021
Seguici su
Ci sarà il passaggio al nuovo standard di trasmissione che sarà definitivo nel 2023. Per chi ha una tv o un decoder non aggiornati ci sono ancora i bonus per cambiarli.
Per preparare la rivoluzione del digitale terrestre, mercoledì, su base volontaria le reti tv italiane potranno decidere di effettuare lo “switch-off” verso il nuovo standard di trasmissione.
Pronte al salto Rai e Mediaset che trasferiranno 15 canali dalla codifica Mpeg-2 al nuovo sistema Mpeg-4.
Le tv non aggiornate o che hanno decoder obsoleti e non in alta definizione vedranno al posto dei canali trasferiti uno schermo nero.
È il primo passo della rivoluzione che vedrà il suo ultimo atto compiersi nel gennaio 2023, quando tutte le tv italiane dovranno liberare la banda a 700 megahertz per renderla disponibile alla tecnologia 5G.

I canali del primo test

La Rai partirà con la transizione con nove canali: Rai 4, Rai 5, Rai Movie, Rai Yoyo, Rai Sport + HD, Rai Storia, Rai Gulp, Rai Premium e Rai Scuola.
Mediaset inizierà con sei: Tgcom24, Mediaset Italia 2, Boing Plus, Radio 105, R101 tv e Virgin Radio tv.

Come sapere se la tv è in hd

Per verificare lo standard del proprio televisore o decoder ci sono due passaggi:
effettuare una risintonizzazione e vedere se almeno uno dei canali trasmessi oggi in hd, come Raiuno hd sul 501 o Canale 5 hd, al 505 siano visibili
per essere certi che l’apparecchio sia già aggiornato anche per lo switch del 2023, andare sui canali 100 o 200 e vedere se appare la scritta "Test Hevc Main10".
Tutte le tv acquistate dopo il 22 dicembre 2018 dovrebbero essere allineate allo standard.
E per chi, invece, scoprisse di dover cambiare la tv esistono due soluzioni: acquistare un digitale terrestre di seconda generazione, il Dvb-t2, e approfittare del bonus tv-decoder che prevede un contributo fino a 30 euro ed è utilizzabile da famiglie con Isee non superiore a 20 mila euro.
Televisore - Sputnik Italia, 1920, 07.08.2021
Bonus rottamazione per le vecchie tv, dal 23 agosto parte la richiesta degli incentivi
Oppure utilizzare il bonus rottamazione, cumulabile e aperto a tutti che consiste in uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto, fino ad un importo massimo di 100 euro.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала