Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sicurezza stradale: regole più severe per monopattini, fumo alla guida e cellulare

© Sputnik . Evgeniy Odinkov / Vai alla galleria fotograficaRagazzo in monopattino
Ragazzo in monopattino - Sputnik Italia, 1920, 17.10.2021
Seguici su
Le Commissioni deputate della Camera discuteranno gli oltre 400 emendamenti al disegno di legge sulla circolazione stradale e il Codice della strada. Tra le modifiche anche il bonus taxi, multe più salate e l’aumento del limite di velocità in autostrada.
Sono oltre 400 gli emendamenti presentati al disegno di legge di conversione del decreto infrastrutture e sicurezza stradale all’esame delle Commissioni della Camera. Si va dal divieto di fumo alla guida alla stretta sui monopattini, dalle multe per chi guida usando il cellulare fino ai 150 chilometri orari di limite in autostrada.
Oltre 180 degli emendamenti riguardano modifiche al Codice della strada.

Misure più dure per i monopattini

Un territorio praticamente vergine quello delle regole sui monopattini e per questo tra le modifiche richieste molte si concentrano su questo nuovo mezzo di trasporto.
Le principali sono: obbligo di casco, assicurazione e delle piccole targhe.
Tra gli emendamenti anche la richiesta di una migliore regolamentazione dell'utilizzo della micromobilità elettrica con modalità “free floating”, cioè quando l'utente prende dove vuole il veicolo, lo usa e lo abbandona ancora dove vuole.
Un fenomeno che crea una “vera e propria giungla di monopattini lungo le vie e le piazze che spesso ha creato anche pericolo ai pedoni, specie agli anziani e alle mamme con carrozzina”, segnala l’Associazione amici della polizia stradale.
I Comuni dovrebbero individuare delle apposite aree di sosta e altre dove è vietato posteggiare o abbandonare i mezzi.
Giordano Biserni, presidente dell'Asaps, afferma come ''occorra dare un segnale forte anche sul rispetto delle regole sulle strade italiane. Riteniamo che questo ddl, di conversione al Dl
Infrastrutture, possa essere un 'treno' legislativo da sfruttare, di fronte ad una emergenza che sulle strade sta riportando morti e feriti, che non si vedevano neppure prima della pandemia”.

Stop alle “botticelle”

Tra gli emendamenti emerge anche la possibilità per i comuni di vietare i servizi di piazza con “veicoli a trazione animale”, le cosiddette botticelle romane, o carrozze.
Viene proposta la sanzione per il conducente di un veicolo, per il mancato uso delle cinture di
sicurezza per i trasportati maggiorenni.

Più severe le sanzioni per chi usa il cellulare alla guida

Atteso l'inasprimento delle multe per chi utilizza apparecchi radiotelefonici, smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente l'allontanamento delle mani mentre si guida.
Si passa ad una ''sanzione da 422 a 1.697 euro (oggi è da 167 a 661 euro) e la sospensione della patente da sette giorni a due mesi, con la decurtazione di cinque punti”.
La recidiva nel biennio comporterà “una sanzione amministrativa da 644 a 2.588 euro e la sospensione della patente da uno a tre mesi, con 10 punti decurtati sulla patente''.
Proposto anche il divieto di fumo durante la guida e modifiche alle norme che regolamentano il divieto di utilizzo di veicoli con targa straniera da parte di cittadini residenti in Italia
da più di un anno dopo le polemiche per i lavoratori frontalieri che hanno subito sequestri dei mezzi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала