Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Haiti, rapiti 17 missionari cristiani statunitensi a Port-au-Prince

© AP Photo / Rodrigo AbdМужчина поднимает руки, когда полицейские патрулируют улицы в центре города Порт-о-Пренс, Гаити
Мужчина поднимает руки, когда полицейские патрулируют улицы в центре города Порт-о-Пренс, Гаити - Sputnik Italia, 1920, 17.10.2021
Seguici su
I missionari e le loro famiglie sono stati sequestrati da una banda criminale dopo una visita all'orfanatrofio che avevano contribuito a costruire. Tra i rapiti ci sarebbero tre bambini.
Un gruppo di 17 missionari cristiani statunitensi e i loro familiari, sono stati rapiti sabato da una banda criminale nella periferia orientale della capitale di Haiti, Port-su- Prince. Tra gli ostaggi ci sarebbero tre minori secondo quanto avrebbe riferito una fonte anonima della sicurezza alla CNN.
Il sequestro è stato confermato da un audio dell'organizzazione a cui appartengono i missionari, il Christian Aid Ministries con sede in Ohio, riportato dal Washington Post, nel quale si afferma che "uomini, donne e bambini" sono detenuti da un gruppo armato.
Il rapimento è avvenuto dopo una visita ad un orfanatrofio mentre i missionari stavano viaggiando verso Titanyen, hanno detto il New York Times e la CNN . Il Times, citando funzionari locali, ha affermato che i missionari sono stati prelevati da un autobus diretto all'aeroporto per lasciare alcuni membri del gruppo prima di proseguire verso un'altra destinazione ad Haiti.
Il direttore del campo di missione e l'ambasciata americana sono al lavoro per liberare i missionari e le loro famiglie.
"Il benessere e la sicurezza dei cittadini statunitensi all'estero è una delle massime priorità del Dipartimento di Stato", ha dichiarato a Reuters un portavoce del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti in una e-mail.
Un'ondata di violenza tra bande criminali ha provocato migliaia di sfollati e ostacolato l'attività economica nel paese più povero delle Americhe. Lo scorso giugno un italiano, l'ingegnere Giovanni Calì, era stato rapito da un gruppo armato. Le violenze sono aumentate dopo l'assassinio del presidente Jovenel Moise a luglio e un terremoto ad agosto che ha ucciso oltre 2.000 persone.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала