Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Fedriga: “Spero che con il 90% di copertura vaccinale il green pass possa essere eliminato”

© AP Photo / Gregorio BorgiaMassimiliano Fedriga
Massimiliano Fedriga - Sputnik Italia, 1920, 17.10.2021
Seguici su
L’auspicio del presidente della Regione Friuli-Venezia Giulia, che però, difende lo strumento utile contro la pandemia. E sulle frange di contrari chiede più chiarezza e lotta alle fake news.
Il green pass deve dimostrarsi “utile” contro la pandemia e “la risposta di venerdì è un messaggio importante per il Paese”, dice Massimiliano Fedriga, presidente del Friuli-Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni parlando al Corriere della Sera.
E ne auspica l’eliminazione: “Se la campagna vaccinale “raggiunge il 90% (siamo all’85) penso che vi siano le possibilità di eliminarlo. Credo possa succedere”.

Smontare le fake news

Sui No green pass spiega: “La tensione è molto alta. Per questo dobbiamo fare la nostra parte. Le istituzioni non devono avere ragione ma raggiungere gli obiettivi. Il traguardo è il completamento della campagna vaccinale e il ritorno alla normalità”.

Per il governatore, però, la risposta non sono i tamponi gratuiti che non servono dove c’è un’ostilità “quasi ideologica”, piuttosto bisogna fare “chiarezza” e “smontare le fake news”.

I tamponi non basteranno

Fedriga ha dubbi su cosa potrà succedere da lunedì con la forte richiesta di tamponi per ottenere il green pass per andare a lavoro.
“Ci sono tra i due milioni e mezzo e i tre milioni di possibili richieste. Si ipotizza che sia necessario disporre di un milione di tamponi al giorno ma la capacità di processarli non va oltre i 5-600 mila ogni 24 ore. C’è il rischio di tagliar fuori una platea ampia”.
Per rispondere a questa emergenza il governatore ha proposto una fase ponte con i test in autosomministrazione.

Da Salvini una posizione di buon senso

Il governatore del Friuli-Venezia Giulia difende poi l’approccio del leader leghista, che non ha “mai detto no al green pass tout court. Salvini ha cercato una via di compromesso per cercare di tenere conto di tutte le sensibilità”, “una posizione di buonsenso”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала