Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Elezioni amministrative, alle 12 affluenza in calo rispetto al primo turno: sotto il 10%

© Sputnik . Danilo Garcia Di Meo / Vai alla galleria fotograficaElezioni politiche in Italia
Elezioni politiche in Italia - Sputnik Italia, 1920, 17.10.2021
Seguici su
Circa 5 milioni di italiani sono chiamati alle urne domenica e lunedì per eleggere i sindaci di 65 comuni. Occhi puntati sui risultati di Roma, Torino e Trieste.
Alle 12 di domenica 17 ottobre si è recato alle urne solo il 9,73% degli elettori contro il 12,18% del primo turno, secondo i dati riportati dalla piattaforma Eligendo del Viminale, che raggruppa 63 comuni sui 65 al voto (non sono inclusi i dati dell'affluenza al voto in Friuli).
Le operazioni di voto sono iniziate alle 7 di questa mattina, quando sono stati aperti i seggi. Si voterà domenica fino alle 23 e lunedì dalle 7 alle 15 per eleggere i sindaci di 65 comuni, tra cui diversi capoluoghi di regione e provincia, ma le sfide più attese sono quelle di Roma e Torino.
Si vota anche a Trieste, Benevento, Caserta, Cosenza, Isernia, Latina, Savona e Varese. In totale circa 5 milioni di italiani si recheranno alle urne per il secondo turno delle elezioni amministrative.
Per accedere ai seggi non è necessario il green pass, ma è obbligatoria la mascherina.
In Sicilia e Sardegna, dove il primo turno si è svolto il 10 e 11 ottobre, i ballottaggi saranno il 24 e il 25 ottobre.

A Roma scontro Gualtieri-Michetti

Nella Capitale, il verdetto del primo turno ha decretato il ballottaggio tra il candidato del centrodestra Enrico Michetti e quello del centrosinistra Roberto Gualtieri.
Michetti ha ottenuto il 30,14%, seguito dall’ex ministro Pd col 27,03%. La sindaca uscente Virginia Raggi, del M5S, ha totalizzato il 19,09%, superata da Carlo Calenda al 19,81%.
Il leader del M5S, Giuseppe Conte, e Carlo Calenda di Azione hanno dichiarato che voteranno per Gualtieri.
I due sfidanti si sono già recati a votare, entrambi al seggio di Monteverde, anche se in due scuole diverse.

A Torino risultato incerto

Il dato definitivo del primo turno a Torino vede il candidato del centrosinistra Stefano Lo Russo in vantaggio col 43,86%, mentre Paolo Damilano, del centrodestra, segue col 38,9%.
Il risultato non è scontato.

Trieste verso la riconferma di Dipiazza

Nel capoluogo del Friuli Venezia-Giulia, al primo turno la distanza tra i due candidati era stata ampia, ma nessuno aveva ottenuto il 50%.
Si scontrano al ballottaggio il sindaco uscente Roberto Dipiazza (centrodestra), che aveva raccolto il 46,9%, e Francesco Russo (centrosinistra), che aveva ottenuto il 31,6% dei voti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала