Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'orientamento della ISS nello spazio è stato ripristinato con l'aiuto dei motori di segmento russi

© Sputnik . Roscosmos / Vai alla galleria fotograficaIl modulo Nauka sulla ISS
Il modulo Nauka sulla ISS - Sputnik Italia, 1920, 15.10.2021
Seguici su
La Stazione Spaziale Internazionale (ISS) ha ripristinato il suo orientamento nello spazio, venerdì, con l'aiuto dei motori del vettore russo, stando alle comunicazioni degli astronauti con il centro di controllo voli, trasmesse dalla NASA.
All'inizio della giornata, la ISS aveva perso il suo orientamento nello spazio, mentre testava i motori della navicella spaziale con l'equipaggio Soyuz MS-18, che riporterà la 'troupe cinematografica cosmica' sulla Terra questo fine settimana.

"L'orientamento della stazione è stato prontamente ripristinato grazie alle azioni del personale del gruppo di controllo operativo principale del segmento russo della ISS. Nessuna minaccia alla stazione e all'equipaggio", ha affermato la Russian Rocket and Space Corporation 'Energia', parte della Roscosmos.

In precedenza, il cosmonauta Anton Shkaplerov aveva dichiarato al centro di controllo della missione, con sede nella regione di Mosca, di aver "ricevuto un messaggio di emergenza dai colleghi [del segmento statunitense della ISS] sulla perdita di orientamento".
Il centro ha spiegato che si trattava di un test del sistema di controllo di movimento della Soyuz MS-18, che di solito viene eseguito a motori attivi.
La navicella spaziale Soyuz MS che trasportava la spedizione 66 della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) ha attraccato alla ISS il 5 ottobre, portando sulla stazione l'attrice Yulia Peresild, il regista Klim Shipenko e il cosmonauta Anton Shkaplerov. La troupe cinematografica è arrivata sull'ISS per girare il primo lungometraggio nello spazio, conosciuto con il titolo provvisorio di 'La Sfida'. I componenti sono stati accolti dall'equipaggio internazionale, composto dai cosmonauti russi Oleg Novitskiy e Pyotr Dubrov, gli astronauti della NASA Mark Vande Hei, Shane Kimbrough e Megan McArthur, il giapponese Aki Hoshide e Thomas Pesquet dell'Agenzia spaziale europea.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала