Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

In trasferta dalla Romania con documenti falsi per incassare reddito di cittadinanza: 50 denunciati

Documenti
Documenti - Sputnik Italia, 1920, 14.10.2021
Seguici su
L'indagine della polizia postale era partita nel 2020, riguardante anche persone provenienti da Austria e Germania. I viaggi, e le prove, nelle chat.
Si presentavano agli uffici postali per incassare il reddito di cittadinanza, senza saper parlare italiano. 50 le persone, secondo l'indagine, che percepivano, o avevano tentato di percepire, il reddito di cittadinanza senza averne diritto.
Il tutto era ben organizzato: trasferta dalla Romania, dall'Austria o dalla Germania in Italia, per andare negli uffici postali milanesi e ricevere la 'card', che veniva ritirata utilizzando false credenziali.
L'indagine è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Milano e dalla Polizia Postale di Roma. Era iniziata a settembre 2020 ed ha portato, nel tempo, all'arresto di due soggetti trovati in fragrante con documenti falsi, cui era seguito il ritrovamento di carte prepagate, ricevute di avvenuta presentazione dell'istanza per il reddito di cittadinanza, ed erano emerse dalle intercettazioni alcune chat in cui i soggetti si scambiavano informazioni per organizzare i viaggi nel Belpaese.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала