Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il Principe William agli imprenditori del turismo spaziale: Prima pensiamo a salvare la Terra

© AFP 2021 / Geogg Pugh, poolIl principe William
Il principe William - Sputnik Italia, 1920, 14.10.2021
Seguici su
Ieri il capitano Kirk della Enterprise è davvero volato nello spazio; e non più solo con la fantasia e le mirabili scenografie di Star Trek, ma a bordo della New Shepard, il vettore per viaggi suborbitali della Blue Origin di proprietà di Jeff Bezos (anche lui al secondo volo nello spazio).
Il principe William, durante un'intervista rilasciata alla BBC in occasione dell’Earthshot prize, ha però bacchettato, senza fare nomi, quegli imprenditori multimiliardari che pensano a pubblicizzare e a investire nel turismo spaziale, mentre c’è una Terra da salvare.
“Abbiamo bisogno di alcuni dei più grandi cervelli e menti del mondo fissati a cercare di riparare questo pianeta, non a cercare il prossimo posto dove andare a vivere” nello spazio, ha riferito il principe William alla BBC.
Ed ha aggiunto come sia cruciale concentrarsi su questo:
“Penso che alla fine sia ciò che mi ha convinto: che è davvero cruciale concentrarsi su questo [pianeta], piuttosto che arrendersi e andare nello spazio per cercare di pensare a soluzioni per il futuro”.
Inoltre, il principe William ha fatto notare che nelle giovani generazioni non è cresciuta solo la consapevolezza dell’importanza delle conseguenze climatiche, ma anche l’ansia legata agli effetti di tali eventi sulla loro vita personale.
“È molto snervante ed è molto, come dire, mette molta ansia”, ha affermato il principe William.

William nello spazio

Alla domanda, posta dal giornalista, se il principe fosse interessato ad andare nello spazio, egli ha risposto di non avere “assolutamente alcun interesse” ad andare così lontano.
Anzi, ha aggiunto che esiste una “questione fondamentale” sulla produzione di CO2 da parte dei voli spaziali.
Infine, William ha detto che se suo figlio George dovesse ritrovarsi fra 30 anni seduto al suo posto a parlare ancora di salvare il pianeta dalla crisi climatica, "sarebbe un disastro assoluto".
Il Regno Unito ospiterà a novembre la COP26 sul clima.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала