Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Green pass, i sindacati chiedono un abbassamento forte del costo del tampone per i non vaccinati

© Foto : Palazzo ChigiDraghi e Landini
Draghi e Landini  - Sputnik Italia, 1920, 14.10.2021
Seguici su
A Palazzo Chigi tornano i sindacati, per un vertice sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, dopo la strage giornaliera di lavoratori.
L’occasione è servita anche per chiedere al presidente del Consiglio, Mario Draghi, di valutare l’abbassamento del prezzo dei tamponi ai lavoratori e alle lavoratrici non vaccinati per scelta.
Maurizio Landini della Cgil, all’uscita, ha affermato che a Draghi hanno chiesto “un abbassamento molto forte del costo del tampone e che si potenzi il credito di imposta che permette alle imprese di affrontare la spesa”.
Landini ha anche espresso il suo parere su chi dovrebbe pagare i tamponi ai lavoratori:

“Personalmente penso che sarebbe un fatto molto importante che le imprese tutte, non solo qualcuna, come sta succedendo, assumessero l'onere del pagamento del tampone per tutti i lavoratori”, così riporta TGcom24.

Anche il segretario della Cisl, Luigi Sbarra, ha sottolineato che il governo valuterà una riduzione del costo, infatti Draghi “ci ha assicurato che nelle prossime ore il governo deciderà anche eventuali iniziative in questo senso”, ha riferito il sindacalista.
I sindacati riportano che il governo rifinanzierà anche la cig Covid per chi è in quarantena. I fondi saranno disponibili fino a fine anno.
Inoltre, “il governo assicura un forte intervento già nelle prossime ore” per la sicurezza nei luoghi di lavoro.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала