Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Lamorgese sugli scontri di sabato: l'arresto di Castellino avrebbe portato a reazioni violente

© AP Photo / Gregorio BorgiaLuciana Lamorgese, ministra dell'Interno
Luciana Lamorgese, ministra dell'Interno - Sputnik Italia, 1920, 13.10.2021
Seguici su
Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgerse risponde ad un'interrogazione alla Camera dei Deputati, in attesa della relazione completa di martedì prossimo.
Per quanto riguarda il mancato arresto di Castellino, il ministro ha spiegato che non è stato effettuato “per il deciso protagonismo, soprattutto nell’intervento a piazza del Popolo, quando ha espresso la volontà di indirizzare il corteo verso la sede della Cgil. La scelta di procedere coattivamente nei suoi confronti non è stata ritenuta percorribile dai responsabili dei servizi di sicurezza, perché in quel contesto c’era l’evidente rischio di una reazione violenta dei suoi sodali, con degenerazione dell’ordine pubblico”.
La risposta di Giorgia Meloni, presente in aula, non si è fatta attendere, con la leader di Fratelli d'Italia che ha gridato alla “strategia di tensione” messa in atto e ha affermato che gli scontri sarebbero stati “volutamente permessi” dalle forze di polizia.
“Ministro Lamorgese, la sua risposta sugli scontri di piazza avvenuti sabato scorso a Roma è a dir poco vergognosa. Perché lei oggi, davanti al popolo italiano, sta ammettendo che sapeva, ma non ha fatto nulla; oggi scopriamo che quello che è avvenuto sabato è stato volutamente permesso dal suo Ministero, per far passare in secondo piano le migliaia di persone che hanno rivendicato il loro diritto al lavoro. Invece di scaricare le responsabilità su Fratelli d’Italia, fatevi un esame di coscienza”, ha detto ancora la Meloni.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала