Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Caro bollette in Europa, interviene l’UE con aiuti a cittadini e imprese

© Sputnik . Fabio CarboneContatore del gas
Contatore del gas - Sputnik Italia, 1920, 13.10.2021
Seguici su
La Commissione europea ha preparato una 'cassetta degli attrezzi' per aiutare i cittadini e le imprese dell’Unione Europea a ridurre le spese per l’energia.
L’UE, nel rispetto delle sue rigide norme sugli aiuti di Stato e sulla concorrenza, ha concesso agli Stati di approntare misure volte a ridurre il carico delle bollette attraverso voucher o pagamenti parziali delle bollette. Misura, quest’ultima, che potrà essere sostenuta con le entrate derivanti dalle quote Ets (lo schema delle emissioni dell’UE: Emission Trading Scheme).
Altra misura che la Commissione inserisce nella cassetta degli attrezzi è la dilazione delle bollette alle imprese e alle famiglie, permettendo così di pagare quelle più onerose in tempi più lunghi.
Tali misure non riducono i rincari sul gas naturale e sul petrolio, ma serviranno ad evitare che questo inverno molte famiglie si ritrovino nelle condizioni di dover scegliere se accendere o meno i riscaldamenti durante i mesi più rigidi. Ma serviranno alle aziende anche per scongiurare il riversamento dei rincari sul prezzo finale dei prodotti commercializzati.

Ridurre le aliquote fiscali, temporaneamente

La Commissione invita gli Stati a considerare anche una riduzione temporanea delle aliquote fiscali per le famiglie più vulnerabili.
Inoltre, viene richiesto di migliorare la diffusione internazionale dell’energia, per garantire maggiore trasparenza, liquidità e flessibilità dei mercati internazionali del gas naturale e del petrolio.

Indagare sui comportamenti

L’UE invita le autorità di vigilanza e controllo nazionali a verificare se non siano in corso atteggiamenti anti concorrenziali da parte delle società del settore energetico. Al contempo, la Commissione europea ha richiesto all’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (Esma) di rafforzare il monitoraggio del mercato dei certificati della CO2.
La Commissione avverte anche che “gli interventi di aiuto devono essere tecnologicamente neutrali e non discriminatori per le imprese”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала