Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Berlino sottolinea l'affidabilità della Russia nelle forniture di petrolio e gas naturale

© Sputnik . Vitaliy Ankov / Vai alla galleria fotograficaAlla stazione di distribuzione gas naturale
Alla stazione di distribuzione gas naturale - Sputnik Italia, 1920, 13.10.2021
Seguici su
La Germania considera la Russia un fornitore affidabile di petrolio e gas e spera di cooperare in futuro sull'energia verde, ha dichiarato il Segretario di Stato del ministero dell'Energia tedesco, Andreas Feicht.
"La Russia è un importante partner energetico della Germania e dell'Unione Europea. Apprezziamo molto l'affidabilità della Russia, poiché le nostre importazioni di petrolio e gas sono altamente garantite", ha detto Feicht parlando online alla Russian Energy Week.
La Russia sarà anche in grado di generare energia verde in futuro, ha affermato il funzionario, aggiungendo che nella prima fase ciò rappresenterà una sfida, ma in seguito si apriranno possibilità colossali, come lo sviluppo dell'economia dell'idrogeno e delle energie rinnovabili.
"Ciò significherà fare grandi investimenti e sviluppare una stretta cooperazione. Ecco perché abbiamo stabilito stretti contatti tra il nostro ministero e il ministro russo [dell'Energia]. Dobbiamo agire rapidamente per essere in grado di affrontare le sfide che si presentano", ha affermato.
Feicht ha ricordato che la Germania ha approvato un programma di sviluppo dell'energia a idrogeno. La realizzazione dei rispettivi progetti significa attrarre risorse finanziarie sia nazionali che estere, ha affermato.
"Si dovranno fare investimenti colossali nell'energia verde, sarà un mercato promettente e la Russia ha la possibilità di diventare un attore importante in quel mercato", ha sottolineato Feicht.

Carenze di gas in Europa e le parole di Putin

Il presidente russo Vladimir Putin è intervenuto rispondendo alle accuse giunte dagli Stati membri dell'UE, secondo i quali la carenza di gas naturale sarebbe dovuta alla gestione delle forniture da parte della Russia.
Putin ha risposto che "l'impennata dei prezzi del gas in Europa è stata il risultato di un deficit di elettricità e non viceversa. E non serve scaricare le proprie colpe sulla porta di qualcun altro, come diciamo noi, come alcuni dei nostri partner stanno cercando di fare", ha detto Putin, parlando alla sessione plenaria del forum 'Russian Energy Week' in corso nella capitale russa.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала