Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Giappone, una nuova malattia trasmessa dalle zecche preoccupa il paese

© Sputnik . Konstantin Chalabov / Vai alla galleria fotograficaZecche
Zecche - Sputnik Italia, 1920, 12.10.2021
Seguici su
Un nuovo virus simile all'orthonairovirus, che causa febbre alta e disfunzione epatica negli esseri umani, è stato scoperto dai ricercatori giapponesi, che chiedono agli ospedali di testare urgentemente tutti i pazienti con sintomi simili.
Mentre la pandemia di Covid-19 continua a spazzare il mondo, i ricercatori giapponesi stanno esaminando un nuovo virus trasmesso dalle zecche, il primo del suo genere noto per infettare gli esseri umani.
In uno studio pubblicato sulla rivista Nature, il suo autore principale, il professor Keita Matsuno che lavora presso l'Università di Hokkaido, spiega che almeno sette persone sono state infettate dal 2014. Le analisi hanno stabilito che si tratta di un nuovo virus simile all'orthonairovirus, che gli scienziati hanno battezzato Yezo.
Il virus Yezo provoca febbre alta, disfunzione epatica e diminuzione delle piastrine e dei globuli bianchi, affermano i ricercatori, che chiedono agli ospedali giapponesi di testare tutti i pazienti con sintomi simili per indagare sulla diffusione del virus, prima che muti e diventi più pericoloso.

Invito all'attenzione

Sebbene la maggior parte dei casi confermati sia stata finora registrata vicino a Hokkaido, è abbastanza probabile che anche altre città giapponesi siano state colpite dalla malattia e il numero effettivo di casi potrebbe essere molto più alto. Al momento, nessun decesso è stato attribuito a questa nuova malattia.
I ricercatori sottolineano che diverse specie animali hanno anticorpi per combattere il virus in questione, il che significa che esiste da molto tempo.
Per limitare il rischio di contaminazione, gli scienziati raccomandano agli abitanti dell'arcipelago di essere più vigili quando si cammina nella natura e, soprattutto, quando ci si avvicina alle zone montuose. Finora, è stata dimostrata solo la contaminazione animale e non è stata segnalata alcuna contaminazione da uomo a uomo nell'arcipelago.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала