Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Furto di password, una ricerca mostra un aumento del 45% in sei mesi

© Fotolia / Tomasz ZajdaUn hacker al computer
Un hacker al computer - Sputnik Italia, 1920, 12.10.2021
Seguici su
La sicurezza informatica non riguarda più le grandi e piccole aziende, ma tutti i cittadini. La recente ricerca del Karspersky Lab ha evidenziato come negli ultimi sei mesi siano aumentati del 45% i furti di password degli utenti.
Il furto è dovuto a software appositamente sviluppati per rubare le password degli utenti, chiamati Trojan-PSW. Tali piccoli programmi si installano nei computer e dispositivi mobili degli ignari utenti e segretamente registrano informazioni e in particolare le password di accesso ai nostri account.
Il Karspersky Lab, inoltre, ha notato un aumento nei tentativi di infezione dei PC e altri dispositivi informatici degli utenti, con una crescita del 30% da luglio a settembre, come citato dall’Ansa.
Il centro di monitoraggio della società di antivirus ha inoltre rilevato un più alto numero di attacchi, passati dai 24,8 milioni del 2020 ai 25,5 milioni attuali.

Come ridurre i rischi?

Microsoft ha deciso che gli utenti che utilizzano il suo account possono ora disattivare la password e usare solo un sistema di autenticazione come la app Microsoft Authenticator o una chiave di sicurezza fisica come la Yubikey.
Questo significa che chi ha un account Microsoft per accedere a OneDrive, a Microsoft365 o ad altri servizi Microsoft, può recarsi nell’area delle impostazioni della sicurezza e disattivare la password.
L’eliminazione della password, infatti, rende più sicuro il proprio account. Prima di disattivare la password, però, è necessario attivare un secondo fattore di autenticazione.
Più in generale, per proteggere i propri account, come i social network, o i conti finanziari, è caldamente consigliabile attivare il doppio fattore di autenticazione (2FA).

L’investimento in sicurezza ripaga

Sempre Kaspersky Lab, nel recente report annuale IT Security Economics, ha rilevato come si noti una “crescente gravità degli incidenti di sicurezza informatica che colpiscono le aziende attraverso i fornitori con cui condividono i dati”.
Ma fanno notare anche che l’impatto economico di un attacco ad una società enterprise è calato a livello globale, da 1,09 miliardi di dollari del 2020 agli attuali 927 mila dollari del 2021.
Secondo la loro analisi, ciò è dovuto anche al “fatto che i precedenti investimenti in misure di prevenzione e mitigazione hanno funzionato per le imprese”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала