Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Consiglio di Sicurezza russo: la situazione in Afghanistan è una minaccia nazionale

© Sputnik . Stringer / Vai alla galleria fotograficaI talebani (organizzazione terroristica vietata in Russia e altri Paesi)
I talebani (organizzazione terroristica vietata in Russia e altri Paesi) - Sputnik Italia, 1920, 12.10.2021
Seguici su
La situazione in Afghanistan rappresenta una minaccia per la sicurezza nazionale della Russia, ha dichiarato il vicesegretario del Consiglio di Sicurezza Alexander Venediktov.
"Dobbiamo prendere atto che la situazione in questo Stato pone una serie di gravi minacce, non solo alla sicurezza regionale, ma all'intera sicurezza nazionale del nostro Paese", ha detto Venediktov alla riunione del presidium dell'Accademia Russa delle Scienze.
Venediktov ha aggiunto che le minacce contemplano il terrorismo, l'estremismo e il traffico di droga.
"La migrazione di massa, la diffusione del radicalismo oltre i confini e il contrabbando di armi assumono un'attualità senza precedenti, che alla luce dei recenti eventi potrebbe acquisire una portata assolutamente senza precedenti", ha sottolineato.
Il vicesegretario del Consiglio di Sicurezza ha sostenuto la necessità di contrastare questa minaccia, coordinando le strategie insieme ai membri del SCO (Organizzazione per la cooperazione di Shanghai), della CSTO (Organizzazione del Trattato di sicurezza Collettiva) e della CIS (Comunità degli Stati indipendenti).
Posto di blocco talebano a Kandahar - Sputnik Italia, 1920, 12.10.2021
Al via la riunione del G20 sull'Afghanistan, ma non ci sono Putin e Xi Jinping

Ritiro Usa e Nato dall'Afghanistan e talebani al potere

All'inizio di agosto, i talebani* hanno intensificato la loro offensiva contro le forze governative afghane, riuscendo, il 15 agosto, ad entrare nella capitale Kabul e proclamare, il giorno successivo, la fine della guerra.
Nelle ultime due settimane di agosto, dall'aeroporto di Kabul, la cui sicurezza era di responsabilità dei militari americani, c'è stata un'evacuazione di massa di cittadini occidentali e di quegli afghani che avevano collaborato con gli occidentali. La notte del 31 agosto, gli ultimi soldati statunitensi hanno lasciato l'aeroporto di Kabul, ponendo fine alla quasi ventennale presenza militare in Afghanistan. Il 6 settembre, i talebani hanno annunciato che il Panjshir, l'ultima delle 34 province afghane ancora non sotto controllo talebano, era passata sotto il loro controllo, dopo combattimenti con la resistenza locale. Il giorno successivo è stata annunciata dal movimento islamista la formazione del governo ad interim.
*Organizzazione terroristica estremista illegale in Russia e molti altri Paesi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала