Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Violenze a Roma, Salvini: "La Lega non parteciperà alla manifestazione della Cgil"

© Sputnik . Alessandro Rota / Vai alla galleria fotograficaMatteo Salvini
Matteo Salvini - Sputnik Italia, 1920, 11.10.2021
Seguici su
Dopo l'assalto della camera del lavoro, il sindacato ha convocato per sabato 16 ottobre una manifestazione nazionale antifascista assieme a Cisl e Uil.
La Lega non aderirà alla manifestazione nazionale antifascista indetta dai sindacati dopo il raid alla sede della Cgil, per sabato 16 ottobre. Quel giorno, gli esponenti del Carroccio, si ritroveranno ai gazebo per le firme sui referendum della giustizia. Lo ha dichiarato Matteo Salvini in una diretta Facebook andata in onda domenica.
"Ho visto che nonostante ci siano i ballottaggi la sinistra organizza delle manifestazioni il sabato. Ma come? Prima del voto non bisognerebbe stare in silenzio? Noi saremo ai gazebo delle libertà, per una giustizia giusta per un Paese sereno, democratico e solidale con chi lo merita", ha dichiarato il leader leghista.
Salvini ha poi ribadito la condanna alle violenze avvenute durante la manifestazione No Green pass a Roma.
"Non esiste nessuna ideologia che giustifichi la violenza e l'aggressione isoliamo i violenti dalle piazze ma teniamole vive e colorate", ha sottolineato.
Tuttavia il leader leghista circoscrive il fenomeno, non condanna la manifestazione contro il lasciapassare verde.
"Da A Roma e Milano - afferma - c'erano tante famiglie, bambini con i palloncini, che non possono essere messi sullo stesso piano di chi urla e spacca. Bisogna garantire il diritto a manifestare pacificamente per qualunque idea, come sta avvenendo in questi giorni in tante città".
"A Roma sono stati arrestati violenti di destra - fa notare - a Milano sono stati arrestati elementi di sinistra, sono tutti criminali e violenti. Sono antifascista, anticomunista e anti-estremista". Poi, sulla proposta di sciogliere Forza Nuova: "I partiti non si sciolgono per decreto, o per proposta di un parlamentare, qualcuno dice che c'è di nuovo il partito fascista, allora lo si sciolga in base alla legge, rispettiamo la legge".
Infine non risparmia una frecciata al ministro Lamorgerese in merito alla presenza del leader di Forza Nuova, Giuliano Castellino a Roma. "Possibile che uno che ha il Daspo, il braccialetto elettronico sia in mezzo alla gente? Ognuno deve rispondere del lavoro che fa", afferma. "A chi è convenuto - conclude - che la manifestazione di ieri, con tante persone per bene finisse in vacca per colpa di 50 o 100 criminali?".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала