Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Scontri a Roma, arrestati Roberto Fiore e Giuliano Castellino: ecco chi sono i leader di Forza Nuova

© Sputnik . Evgeny UtkinManifestazione No green pass a Milano
Manifestazione No green pass a Milano - Sputnik Italia, 1920, 10.10.2021
Seguici su
Fiore e Castellino hanno preso parte attivamente alle manifestazioni di protesta e agli scontri con la polizia che hanno avuto luogo ieri a Roma.
Tra i 12 arrestati per i violenti scontri del 9 ottobre al centro di Roma figurano anche i nomi di Roberto Fiore e Giuliano Castellino, rispettivamente il leader nazionale e il leader romano di Forza Nuova.
Entrambi hanno partecipato alla manifestazione dei no Green Pass, così come a promotrice della manifestazione, P.T, 39 anni, e ad A.L., 65 anni, ex appartenente ai Nuclei armati rivoluzionari e ad altre sei persone.
Per i due esponenti di spicco Forza Nuova, nel corso della notte, è arrivato l'arresto differito, per i reati di danneggiamento aggravato, devastazione e saccheggio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Chi è Roberto Fiore

Roberto Fiore, nato a Roma nel 1959, ha fondato il movimento di estrema destra Forza Nuova nel 1999, dopo diversi anni passati a Londra, città nella quale aveva fondato una società che si occupava di viaggi studio nella capitale inglese.
In gioventù aveva fondato insieme a Giuseppe Dimitri e Gabriele Adinolfi, il movimento neofascista Terza Posizione, poi sciolto nel 1982.
Proprio nelle fila del movimento estremista, Fiore era stato condannato per banda armata e associazione sovversiva, ma era riuscito a sfuggire a Londra nel 1980 prima di venire arrestato.

Chi è Giuliano Castellino

Quarantacinque anni, esponente di peso dei movimenti di estrema destra e già dirigente nel 2013 della Destra di Francesco Storace e prima ancora segretario romano di Fiamma Tricolore.
Nel dicembre 2014 fece parte del "Popolo di Roma" a sostegno di Alemanno prima di passare con La Destra, il Movimento sociale europeo e Contropotere.
In passato il suo nome è comparso in alcune inchieste sull’ultradestra: come quella sugli ultras della Roma coinvolti con altri tifosi giallorossi della Curva Sud sui presunti ricatti al presidente Franco Sensi per dei biglietti in cambio di pace, sino all’attentato al cinema Nuovo Olimpia del ‘99.
Nel corso dell'emergenza Covid-19 è stato il braccio destro di Roberto Fiore e ha animato quasi tutte le manifestazioni di piazza a Roma, dai no mask, agli anticoprifuoco sino ai no green pass e no vax.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала