Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Assalto alla sede della Cgil, Gentiloni: “Tolleranza zero verso le violenze squadriste”

© Sputnik . Максим БлиновPaolo Gentiloni alla conferenza stampa con il suo omologo russo Sergei Lavrov.
Paolo Gentiloni alla conferenza stampa con il suo omologo russo Sergei Lavrov. - Sputnik Italia, 1920, 10.10.2021
Seguici su
Per il commissario Ue all’Economia non bisogna sottovalutare le violenze che svelano la fragilità delle democrazie, dopo gli episodi di Roma e Milano nelle manifestazioni No green pass.
Per Paolo Gentiloni, commissario europeo all’Economia ed ex premier italiano, quanto accaduto ieri a Roma e Milano, nel corso delle manifestazioni No green pass che si sono trasformate in violenze e aggressioni, anche contro la sede della Cgil, non è tollerabile.
In un colloquio con la Stampa, Gentiloni rileva che “l’onda sovranista si sta ritirando in Europa. È da questa bassa marea che emergono violenze squadriste come ieri a Roma”, violenze che non sono da sottovalutare e per cui si esige “tolleranza zero verso chi aggredisce il sindacato e le forze dell’ordine”.
Ma proprio questi episodi, avverte Gentiloni, “possono svelare la fragilità delle nostre democrazie” che “vanno al di là dello squadrismo del sabato sera”.
La sede della Cgil a Roma dopo l'assalto dei no green pass - Sputnik Italia, 1920, 09.10.2021
Assalto alla sede della Cgil, Landini: "Un atto di squadrismo fascista". La solidarietà di Draghi

Non abbassare la guardia

Per questo motivo, il commissario Ue ricorda che “noi moderati europei non dobbiamo sederci sugli allori se vogliamo proteggere la democrazia liberale e il sistema multilaterale” e “non ci riposiamo sugli allori, perché la paura del 6 gennaio a Capitol Hill ce la dobbiamo avere tutti davanti”.
Un passaggio chiave per capire che episodi come quello di Washington dell’inizio dell’anno possono ripetersi e bisogna lavorare perché ciò non accada, spiega Gentiloni.
Posizioni che si sposano con un cauto ottimismo legato ai risultati elettorali della Germania, all’insediamento di Joe Biden alla Casa Bianca: “Penso che i populisti e i sovranisti - spesso le due cose si sovrappongono - non abbiano gestito bene la crisi, cioè la crisi del Covid li ha molto spiazzati”.
Ma, avverte, “se al centro dell’agenda tornasse il tema migratorio” in Europa, “il contesto in cui oggi i populisti e i sovranisti si trovano - una gravissima difficoltà - potrebbe di nuovo cambiare”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала