Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Assalto alla Cgil, condanna bipartisan della politica. Meloni e Salvini: legittimo manifestare

© FotoLa sede della Cgil a Roma dopo l'assalto dei no green pass
La sede della Cgil a Roma dopo l'assalto dei no green pass - Sputnik Italia, 1920, 10.10.2021
Seguici su
Carfagna: tolleranza zero, una minoranza di violenti. Gelmini: sul decreto green pass non si torna indietro, chi voleva vaccinarsi ha avuto tempo per farlo. I sindacati chiamano alla manifestazione il 16 ottobre.
Dopo le violenze di Roma e Milano, dove frange estremiste nelle manifestazioni contro l’obbligo di green pass hanno provocato scontri con le forze dell’ordine e assaltato la sede della Cgil a Roma, la condanna del mondo politico è stata bipartisan.
Con qualche distinguo da parte di Giorgia Meloni e Matteo Salvini che hanno tenuto a difendere anche le ragioni dei manifestanti scesi in piazza, condannando le violenze.

A Roma “ha agito una minoranza di violenti, del tutto isolati dagli italiani che si sono vaccinati in massa e continuano a farlo per riconquistare lavoro e libertà. Vanno identificati e chiamati a rispondere delle loro azioni: sono certa che sarà fatto in fretta e senza indulgenza”, ha detto su La Stampa la ministra per il Sud Mara Carfagna.

Per Maria Stella Gelmini, sentita dal Corriere della Sera, “manifestare è una cosa, attaccare la polizia, assaltare la sede di un sindacato, provare a raggiungere Palazzo Chigi è ben altro. In alcune proteste contro il green pass vedo anche tanta strumentalizzazione. Non c’è spazio per i violenti, la risposta sarà intransigente. Solidarietà alle forze dell’ordine e alla Cgil”.
La sede della Cgil a Roma dopo l'assalto dei no green pass - Sputnik Italia, 1920, 09.10.2021
Assalto alla sede della Cgil, Landini: "Un atto di squadrismo fascista". La solidarietà di Draghi
E la ministra per gli Affari regionali ribadisce che sull’obbligo di green pass non ci saranno passi indietro: sarà in vigore dal 15 ottobre, perché il decreto “è stato concordato con sindacati e associazioni un mese fa. La strada maestra resta il vaccino” e chi voleva vaccinarsi ha avuto tempo per farlo.

La manifestazione nazionale il 16 ottobre

Dopo l'assalto degli estremisti di destra No green pass a Corso Italia, i segretari generali di Cgil, Cils e Uil hanno indetto una manifestazione “nazionale e antifascista” per sabato 16 ottobre a Roma chiedendo lo scioglimento per legge di tutte le organizzazioni neofasciste e neonaziste.
Nella nota Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri hanno ribadito che “è il momento di affermare e realizzare i principi e i valori della nostra Costituzione”.

Meloni e Salvini: solidarietà ai manifestanti

La leader di Fdi, Meloni ha condannato gli eventi di ieri, parlando di “immagini vergognose”, ha espresso la sua vicinanza alle forze dell’ordine e a Landini, ma ha aggiunto, “solidarietà anche a migliaia di manifestanti scesi in piazza per protestare legittimamente e di cui nessuno parlerà per colpa di delinquenti che usano ogni pretesto per mettere in atto violenze gravi e inaccettabili”.
Salvini ha sottolineato che “la violenza non è mai giustificata, non è mai la soluzione. Non confondiamo la violenza di pochi criminali con le richieste ragionevoli di chi vuole tutelare salute, diritti, libertà e lavoro”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала