Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Le piogge fanno partire la stagione dei funghi: le 10 regole da seguire per non avvelenarsi

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaRaccolta di funghi
Raccolta di funghi - Sputnik Italia, 1920, 09.10.2021
Seguici su
Con l'arrivo delle piogge inizia la caccia a porcini, chiodini e trombette. Attenzione, però a non improvvisarsi esperti: le 10 regole che un buon cacciatore di funghi deve conoscere.
Le intense piogge autunnali, dopo il lungo periodo di siccità, danno inizio alla stagione dei funghi. Nei boschi italiani scatta la corsa a finferli, trombette, chiodini e porcini.
La situazione, però, non è omogenea ma a macchia di leopardo. Coldiretti prevede una raccolta migliore negli Appennini e in alcune zone del Nord.
Le condizioni ottimali per nascita di porcini, chiodini, finferli e altre varietà sono date da terreni umidi, piogge non torrenziali, sole e temperature di 18-20 gradi all'interno del bosco.
L'attività di ricerca non è solo hobbistica ma rappresenta una un’importante integrazione di reddito nelle aree boschive interne per migliaia di “professionisti” impegnati a rifornire negozi e ristoranti di prodotti tipici locali, con effetti positivi sugli afflussi turistici.

Il decalogo del cacciatore di funghi

Gli aspiranti cacciatori di funghi devono evitare le improvvisazioni e seguire importanti regole relative al rispetto di norme e vincoli territoriali oltre a conoscere bene le caratteristiche dei funghi commestibili per distinguerli da quelli tossici. In caso di incertezza conviene rivolgersi alle specifiche associazioni. Inoltre non si deve dimenticare che la racconta deve avvenire sempre mediante cestini di vimini, evitando le buste di plastica.
Ecco il decalogo del raccoglitore di funghi preparato da Coldiretti:
1.
Documentarsi sull’itinerario e scegliere i percorsi adatti alle proprie condizioni fisiche.
2.
Comunicare a qualcuno il proprio tragitto evitando le escursioni in solitaria.
3.
Attenzione ai sentieri nel bosco che possono diventare scivolosi a causa della pioggia.
4.
Consultare i bollettini meteo e stare attenti al cambio del tempo.
5.
In caso di rischio fulmini non fermarsi vicino ad alberi, pietre e oggetti acuminati.
6.
Usare scarpe e vestiti adatti con scorte di acqua e cibo.
7.
Non raccogliere funghi sconosciuti.
8.
Verificare i limiti alla raccolta di funghi con i servizi micologici territoriali.
9.
Pulire subito il fungo da rami, foglie e terriccio.
10.
Per il trasporto meglio usare contenitori rigidi e areati che proteggono il fungo.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала