Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Assalto alla sede della Cgil, Landini: "Un atto di squadrismo fascista". La solidarietà di Draghi

© FotoLa sede della Cgil a Roma dopo l'assalto dei no green pass
La sede della Cgil a Roma dopo l'assalto dei no green pass - Sputnik Italia, 1920, 09.10.2021
Seguici su
Per il segretario del sindacato è un "attacco alla democrazia". Decine di condanne da parte del mondo politico che ricorda le aggressioni di un secolo fa.
Durissima condanna dell'assalto alla sede della Cgil di Roma da parte di un gruppo di manifestanti no green pass e esponenti di estrema destra che oggi hanno vandalizzato la sede del sindacato a Roma. Il premier Mario Draghi ha espresso la sua solidarietà al sindacato da parte di tutto il governo.
“L’assalto alla sede della Cgil nazionale è un atto di squadrismo fascista. Un attacco alla democrazia e a tutto il mondo del lavoro che intendiamo respingere. Nessuno pensi di far tornare il nostro Paese al ventennio fascista”, ha detto il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini.
Landini ha annunciato che domani è stata convocata un'assemblea generale per decidere le iniziative necessarie.
L'account Twitter della Cgil ha parlato di un attacco di "Forza Nuova e del movimento no vax": "Abbiamo resistito allora, resisteremo ora e ancora".

La solidarietà di Draghi

Il Presidente del Consiglio ha telefonato a Landini, "per esprimere a lui e a tutto il sindacato la piena solidarietà del governo per l’assalto avvenuto oggi alla sede di Roma", si legge nella nota di Palazzo Chigi.
"I sindacati sono un presidio fondamentale di democrazia e dei diritti dei lavoratori. Qualsiasi intimidazione nei loro confronti è inaccettabile e da respingere con assoluta fermezza".
Il presidente ha condannato inoltre le violenze che sono avvenute oggi in varie città italiane, prosegue la nota.
"Il diritto a manifestare le proprie idee non può mai degenerare in atti di aggressione e intimidazione", ha affermato il premier nel comunicato aggiungendo di proseguire nella campagna di vaccinazione.

Le reazioni

Il segretario di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni ha condannato l'attacco chiedendo che le istituzioni intervengano: "100 anni da quando assaltavano le case del popolo o le sedi sindacali"
Il governatore dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini ha commentato l'attacco gridando "Vergogna" sui social.
"Lo Stato deve reagire e l’opinione pubblica democratica deve mobilitarsi", ha chiesto su Twitter Pierluigi Bersani.
Il segretario del Pd Enrico Letta ha definito "inaccettabile" quello che è accaduto oggi a Roma e ha chiesto al Paese di "rispondere a queste degenerazioni intollerabili".
Anche lo scrittore Gianrico Carofiglio è intervenuto denunciando l'aggressione di "Squadracce fasciste".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала